Vaccino Covid-19 consegnato tramite droni autonomi: come funziona

Il Vaccino per il Covid-19 di AstraZeneca sta venendo distribuito in alcune zone mediante dei droni autonomi. Ecco come funziona e i risultati ottenuti.

Zipline Covid-19
Vaccino per Covid-19 distribuito tramite droni (screenshot)

Il Covid-19 ha ormai cambiato la nostra vita, costringendo tantissime persone a di molte famiglie. Da quando l’infezione nata nata a Wuhan oltre un anno fa si è iniziata ad espandere e diffondere, le cose si sono messe sempre peggio. Moltissime persone hanno perso la vita, da pochi giorni in Italia abbiamo purtroppo raggiunto le 100mila vittime a causa di questa orribile pandemia. La speranza ora risiede tutta  nel vaccino, anzi nei vaccini, che si stanno sviluppando, sintetizzando e somministrando alla popolazione. I ritmi e la quantità di dosi prodotte non sono neanche lontanamente comparabili a quelle che servirebbero, ma i primi passi verso la giusta direzione sono stati fatti. Ora però c’è un problema molto importante, che sta rendendo ulteriormente più complessa la campagna vaccinale in tutto il mondo, ovvero la concreta distribuzione delle fialette. 

LEGGI ANCHE >>> iPhone, bug di Call Recorder esponeva le chiamate registrate online

Vaccino Covid-19 consegnato con droni

Covid-19 vaccino (Pixabay)

Il vaccino deve essere mantenuto ad una certa temperature, molto sotto lo zero. E deve viaggiare anche nelle zone più rurali e impervie, dato che soltanto con la vaccinazione di tutti potremmo davvero dichiarare vinta questa guerra. In Africa distribuire medicine in alcune zone è molto difficile, ed ecco perché in questi giorni le fialette di AstraZeneca stanno letteralmente volando sul Paese. Esatto, perché la multinazionale farmaceutica ha stretto un accordo con Zipline per la distribuzione dei vaccini.

LEGGI ANCHE >>> AMD segue Nvidia? All’orizzonte nuove schede dedicate ai miner

Questi vengono mandati nelle zone più impervie mediante dei droni, che non sono i quadricotteri  ma dei dispositivi ad ala fissa che viaggiano con estrema velocità, rendendo molto più veloce la diffusione di queste dosi di AstraZeneca. Un modo intelligente, veloce e smart per cercare di curare quante più persone possibili e combattere con la tecnologia questa pandemia che da oltre un anno ha messo il mondo in ginocchio. In Ghana la cosa sta funzionando perfettamente, con oltre 11mila dosi già consegnate.