Huawei Mate 50, ci sarà ancora da aspettare: ecco le possibili strategie del colosso cinese

L’uscita a stretto giro di Huawei Mate 50 non s’ha da fare, e ciò per diverse ragioni. Alcuni rumors rivelano il possibile periodo di presentazione e danno contezza delle strategie del colosso cinese.

Huawei Mate 50 uscita nuovo smartphone Huawei
Il possibile periodo di esordio del secondo smartphone Huawei top di gamma (AdobeStock)

L’evento stampa programmato da Huawei per il prossimo 21 ottobre non dovrebbe consegnare sorprese in ordine all’uscita di Mate 50, il secondo smartphone top di gamma del sodalizio di Shenzhen. Come abbiamo d’altronde avuto modo di chiarire a più riprese, a stagliarsi come protagonista sarà piuttosto la serie Nova 9, già svelata in Cina, in attesa di capire se ci sarà spazio anche per i flagship appartenenti alla linea Huawei P50.

Il richiamo iniziale a Mate 50 non è comunque casuale, perché ci permette di aggiungere qualche tassello in più ad un mosaico di informazioni ancora piuttosto confuse e poco lineari. Il primo punto di partenza è la possibile data di presentazione: il nuovo smartphone Huawei top di gamma debutterà nel 2022, e rumors delle ultime ore insistono nel ritenere che il periodo temporale propizio possa coincidere con l’inizio dell’anno. Anche in questo caso ci troviamo di fronte a notizie ancora tutte da confermare, sebbene piuttosto plausibili: un esordio durante i primi scampoli del 2022 permetterebbe infatti a Huawei di rispondere a “distanza” ai rivali competitors, con in testa Samsung (Galaxy S22), Xiaomi (Mi 12) e verosimilmente anche Apple (iPhone SE 3, seppur avaro di novità).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Xiaomi, non solo smartphone. Arriva anche la serratura intelligente

Huawei Mate 50, le possibili novità tra Snapdragon 898 4G e display LTPO

Huawei Mate 50 uscita nuovo smartphone Huawei
Mate 50 adotterà un pannello LTPO con frequenza di aggiornamento a 120Hz (AdobeStock) Il possibile periodo di esordio del secondo smartphone Huawei top di gamma

La scheda tecnica di Huawei Mate 50 è ancora tutta da costruire, ma c’è già comunque un punto fermo, come abbiamo avuto modo di chiarire: si tratta del processore Snapdragon 898 in versione 4G, vale a dire una variante esclusiva realizzata da Qualcomm per fronteggiare le restrizioni imposte dal governo americano ai danni di Huawei, che impediscono appunto a quest’ultima di approvvigionarsi con chipset di ultima generazione in versione 5G.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  La serie Redmi K50 punterà tutto sulla fotocamera grazie a una caratteristica esclusiva

Ancora incerta, invece, la presenza della tecnologia di connettività satellitare, mentre appare probabile l’impiego di un pannello con standard LTPO, caratteristica quest’ultima già vista sui recenti iPhone 13 Pro e sugli ultimi top di gamma Samsung, Oppo e OnePlus.