Google Telefono si aggiorna: registrerà le chiamate anonime

L’app preinstallata Google Telefono potrebbe presto aggiornarsi con uno strumento per registrare le chiamate anonime

google telefono
Google Telefono, novità in arrivo nelle prossime settimane (screenshot)

Continuano ad arrivare novità da parte di Google. Una delle sue app preinstallate sui Pixel e altri modelli potrebbe presto aggiornarsi con uno strumento molto utile per chi è solito ricevere chiamate in anonimo: stiamo parlando di Google Telefono. Nello specifico, pare che sia in arrivo una feature capace di registrare tutte le chiamate con numero sconosciuto.

Si tratterebbe dell’ennesimo update che va contro le telefonate effettuate da bot o in automatico. Già da ora, infatti, è possibile farle bloccare in automatico dall’applicazione. Ma le novità non sono appunto finite qui, e il nuovo aggiornamento potrebbe arrivare già a partire dalle prossime settimane.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Samsung e l’integrazione con Windows 10: rispondi alle chiamate da PC

Google Telefono, i dettagli del nuovo aggiornamento

terremoto milano
L’aggiornamento arriverà per i Pixel e per altri smartphone (AdobeStock)

Pare che presto l’app preinstallata Google Telefono si aggiornerà con uno strumento utile per chi è solito ricevere chiamate in anonimo. Ci sarà infatti la possibilità di farle registrare tutte in automatico, senza dover premere alcun tasto. A rivelarlo XDA Developers, che ha trovato alcune stringhe nelle quali viene mostrato il nuovo update. Attivando il tutto, dovrebbe uscire una sorta di disclaimer dove l’utente viene avvisato delle conseguenze legali di tale azione. Ci sono altre stringhe più avanti che confermano il tutto, e pare offrano la possibilità all’utente di scegliere tra “Registra sempre” e “Cancella” nel caso si cambi idea.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Smartphone con l’acqua calda, il metodo per ricaricarlo

Al momento Big G non si è ancora espressa ufficialmente a riguardo, e comunque pare che l’aggiornamento non sia prossimo ad essere rilasciato. Prima del rollout ufficiale, è probabile che la versione aggiornata dell’app venga resa disponibile in versione beta per i tester.