Google Maps segnala i ritardi provocati da attraversamento ferroviario

Google Maps sta ricevendo in questi giorni una interessante novità: si tratta della segnalazione di ritardi provocati dalla presenza di un attraversamento ferroviario durante il percorso.

Google Maps novità
Google Maps (AdobeStock)

Dopo il pagamento di parcheggi e mezzi pubblici, arrivano anche le segnalazioni di passaggi a livello durante il tragitto. Google continua a migliorare una delle sue migliori applicazioni per smartphone, prendendo stavolta in prestito una funzionalità presente su Waze, già nell’orbita di Big G da ormai qualche anno.

I benefici pratici messi in evidenza da una simile aggiunta sono non trascurabili, come illustrato da un utente di Reddit: Google Maps mostrerà infatti una notifica sullo schermo avvertendo il consumatore di possibili ritardi provocati a seguito della presenza di un attraversamento ferroviario durante il percorso impostato. Vale altresì la pena rimarcare una seconda caratteristica, forse anche più apprezzata: l’app calcolerà esattamente – facendo leva su una stima dei tempi medi di attesa segnalati dagli utenti – il minutaggio aggiuntivo conseguente dal rallentamento.

L’ultima novità di Google Maps sarà prerogativa esclusiva degli utenti americani

Google Maps attraversamento ferroviario
La segnalazione di un attraversamento ferroviario su Google Maps (Fonte: Reddit)

Alla stregua del pagamento tramite Maps di servizi pubblici (biglietti per parcheggi e autobus), la nuova aggiunta costituirà inizialmente una prerogativa esclusiva del territorio americano e non è chiaro se e quando potrà essere estesa in modo generalizzato. Non sappiamo peraltro se l’avviso dell’attraversamento ferroviario sarà incorporato all’interno dell’app Android o iOS (o tutt’e due): probabile che la nuova funzionalità possa far da apripista sugli smartphone animati dal “robottino verde”, in attesa di sbarcare successivamente anche sui dispositivi della “mela”.

Ad ogni modo, quel che è importante segnalare è l’esistenza di continui miglioramenti a Google Maps, con consequenziale soddisfazione per gli utenti. Nei prossimi giorni, infatti, è attesa la fatidica dark mode, pronta così a potenziare l’esperienza d’uso dell’app in notturna e, perché no, a far risparmiare anche batteria del proprio dispositivo mobile.