Google Maps e il misterioso cambio di voce: il bug che sta facendo tribolare gli utenti

C’è un bug piuttosto particolare che sta facendo tribolare gli utilizzatori di Google Maps, interessando sia le versioni Android che iOS dell’app di navigazione.

Google Maps bug
L’ultimo stravagante bug di Google Maps (AdobeStock)

Google Maps sta tenendo banco in rete, ma stavolta non per motivi favorevoli. L’app di navigazione più utilizzata al mondo, nell’ultimo periodo peraltro oggetto di costanti miglioramenti e di funzionalità tra la sostenibilità e la sicurezza, sarebbe afflitta da un bug alquanto stravagante. Non è la prima volta che Maps fa tribolare gli utenti, ma le segnalazioni che si rincorrono ormai da quattro giorni hanno del grottesco e dell’incredibile.

Come riportato da uno specifico post su Reddit, l’app di navigazione di Google cambierebbe improvvisamente voce, trasformandosi da un normale inglese ad un più inedito indiano. La problematica coinvolge sia gli utenti Android che quelli iOS e colpisce quegli utenti – non invero pochi, come si evince dal thread – che utilizzano Maps in inglese e sfruttano le indicazioni vocali dell’assistente (normalmente affidate a una voce femminile) per raggiungere un determinato percorso. Non è ancora chiara l’origine del problema, né tantomeno la porzione di utenti che sarebbe coinvolta: in quali paesi e con quali specifici smartphone.

LEGGI ANCHE >> MPU, il microprocessore basato sul DNA che promette di rivoluzionare l’IT

Google Maps cambia improvvisamente voce

Google Maps bug
Maps cambia improvvisamente la voce, trasformandosi da inglese a indiana (PixaBay)

Eppure, dopo aver compiuto svolte, direzioni e altre istruzioni da rispettare alla lettera (o quasi) durante il tragitto, accade che l’app di Google cambi improvvisamente tono, assumendo le vesti di un maschio di origine indiana. Immaginate di farvi assistere da una bella voce femminile inglese e, tutto d’un tratto, ricevere delle risposte da un maschio di origine indiana. La domanda è: perché?

LEGGI ANCHE >> Grandi Marchi al -50%: l’imperdibile volantino di Euronics

Per quanto particolare, si tratta sicuramente di un bug di una certa importanza, anche perché colpisce le indicazioni vocali del navigatore, inserite proprio in queste app per evitare distrazioni da parte dell’utente. In un contesto di polemiche, c’è per fortuna una notizia positiva: Google ha confermato di essere a conoscenza del problema e di aver messo in moto la macchina propedeutica alla risoluzione del bug. Non sappiamo quando e come verrà risolto, ma siamo certi che quello di cui si discorre sarà ricordato per molto tempo – quantomeno per chi ha dovuto farne le spese, e non sono pochi – come uno dei bug più curiosi che hanno colpito Google Maps.