Google Foto per Android si arricchisce della funzione “cartella bloccata: ecco come nascondere le foto sensibili sullo smartphone

L’app Google Foto per Android guadagna finalmente la funzione “Cartella Bloccata”: ecco come funziona e come proteggere i contenuti sensibili sullo smartphone

Google Foto Android Cartella Bloccata
Arriva su Android la Cartella Bloccata in Google Foto (AdobeStock)

Gli smartphone rappresentano un vero e proprio contenitore di informazioni personali, tra app bancarie e ricordi conservati attraverso foto e video. Pur esistendo strumenti teoricamente in grado di impedire l’utilizzo del dispositivo mobile nei confronti di utenti diversi da chi ne è invece proprietario (pensiamo ad esempio al lettore di impronte digitali e altri metodi di sblocco), c’è sempre il rischio che qualche nostro dato un po’ più personale possa finire sotto sguardi e mani indiscreti: pensiamo soprattutto a quelle foto e quei video ritenuti “sensibili”.

Proprio a tale esigenza ha voluto rispondere Google, che nelle scorse ore ha avviato la distribuzione di un nuovo aggiornamento dell’app Google Foto per Android inserendo una funzione destinata a rafforzare ulteriormente la privacy dei contenuti multimediali:  si tratta della cosiddetta “cartella bloccata”.

Il suo funzionamento non è poi così dissimile a tante altre applicazioni di galleria fotografica realizzate dai produttori di terze parti e installati di fabbrica sugli smartphone Android dotati di qualche personalizzazione. Grazie alla cartella bloccata, l’utente sarà infatti in grado di proteggere foto e video inserendoli in una vera e propria zona d’ombra, inaccessibile agli utenti se non attraverso la digitazione di una credenziale, come il PIN, il volto o l’impronta impostati per sbloccare lo smartphone.

Come riportato da AndroidPolice, la funzione è allo stato attuale in corso di diffusione nell’app Google Foto per gli smartphone Android, mentre su iOS ci sarà ancora da attendere, dopo l’annuncio dello scorso mese. Questione di settimane, ad ogni modo, prima che la cartella bloccata possa farsi strada su una moltitudine indifferenziata di dispositivi mobili. Ma come sfruttarla esattamente?

LEGGI ANCHE>>>Google esalta le migliori app e giochi sul Play Store nel 2021

Come creare la cartella bloccata su Google Foto

Google Foto Android Cartella Bloccata
La schermata “Cartella Bloccata” in Google Foto (Screenshot AndroidPolice)

Le operazioni da compiere sono estremamente semplici e alla portata di tutti. Per prima cosa, bisognerà verificare che l’opzione “cartella bloccata” sia già disponibile sul vostro device. Aprite quindi l’app Google Foto, entrate su Raccolta, cliccate su Utilità, quindi accertatevi della presenza della sezione “Cartella bloccata”. Proprio da qui potrete iniziare a riempire la vostra cartella, trasferendo le foto e i video che volete rendere ancora più sicuri e non accessibili agli utenti terzi.

LEGGI ANCHE>>>I video popolari su Youtube nel 2021: sport e intrattenimento dominano su tutto

Prestate tuttavia attenzione alle foto doppioni o in copia: anche quest’ultime dovranno essere spostate manualmente, non seguendo infatti il percorso della versione per così dire originale. Le foto che ingrossano la sezione “cartella bloccata” spariranno perciò dalla galleria di Google Foto, incrementando così la sicurezza dell’utente.