Galaxy Z Flip 4 punterà sugli effetti scenici per rivoluzionare i pieghevoli

Samsung pensa già al prossimo Galaxy Z Flip 4 e un recente brevetto potrebbe aver anticipato la sua caratteristica distintiva.

Galaxy Z Flip 4 brevetto
Samsung punta a rivoluzionare la gamma Galaxy Z Flip (AdobeStock)

Mentre l’attenzione è rivolta agli smartphone Samsung top di gamma ormai in dirittura di arrivo, c’è chi sta già guardando al futuro, immaginando caratteristiche rivoluzionarie o tangibili novità destinate ad abbracciare il fattore estetico o hardware. E non si tratta soltanto di mere fantasiose congetture.

Come anticipato infatti dall’affidabile LetsGoDigital, il prossimo Galaxy Z Flip 4 potrebbe far sfoggio di una fotocamera rotante posizionata dentro alla cerniera dedicata alla piegatura del display. L’indiscrezione è avvalorata da una recente domanda di brevetto depositata dalla stessa Samsung presso le agenzie governative, la quale conferma l’intenzione del gigante di Seoul di voler migliorare il design del suo popolare smartphone pieghevole.

POTREBBE INTERESSARTI>>>Samsung, i nuovi rumors sui pieghevoli fanno rumore. Quando il tre è il numero perfetto

L’importanza della fotocamera

Galaxy Z Flip 4 brevetto
La domanda di brevetto potrebbe aver anticipato la caratteristica più importante del prossimo Galaxy Z Flip 4 (Immagine by Lets’Go Digital)

L’inserimento di un sensore fotografico nello spazio adibito alla cerniera permetterebbe infatti di eliminare l’inconveniente di un display punch-hole, con consequenziali benefici sotto il fronte dell’immersività nella fruizione dei contenuti multimediali. Ma ci sarebbe pure un secondo vantaggio: tale sensore potrebbe esser sfruttato non soltanto per i selfie, ma anche come fotocamera principale dello smartphone, complice la presenza di un meccanismo rotante. E qui non si può non richiamare la serie Flip di ASUS, capostipite dei dispositivi impreziositi da una siffatta caratteristica.

Per quanto non troppo innovativa, la soluzione al vaglio di Samsung è certamente intelligente alla luce dei risvolti appena richiamati. Semmai, l’unico inconveniente potrebbe essere determinato dalla realizzabilità pratica di un progetto che, quantomeno su carta, sembra invece abbastanza concreto e verosimile. Le prossime settimane, ad ogni buon conto, saranno decisive per far chiarezza sull’argomento.

POTREBBE INTERESSARTI>>>Samsung Galaxy Unpacked, è tutto pronto: la data ufficiale dell’evento

Nel frattempo, sembra non ci sia più nulla da dire sul Galaxy Z Flip 3, il secondo degli smartphone pieghevoli attesi da Samsung in occasione dell’evento stampa calendarizzato il prossimo 11 agosto. Il dispositivo sarà infatti animato dal processore Snapdragon 888 di Qualcomm e farà sfoggio di un display da 6,7 pollici a risoluzione Full-HD con frequenza di aggiornamento a 120Hz. Ben più corpose, invece, le novità di Galaxy Z Fold 3, il primo smartphone dell’azienda ad essere impreziosito da una fotocamera frontale sotto al display.