Galaxy Watch 4, è l’ora del debutto: tutto sul nuovo smartwatch Samsung

Galaxy Watch 4 sarà presentato nelle prossime settimane dopo aver tenuto banco in rete a suon di indiscrezioni. In questo articolo riepiloghiamo le caratteristiche del nuovo smartwatch Samsung, sulla carta pronto a battere gli Apple Watch.

Galaxy Watch 4 nuovo smartwatch Samsung
Samsung pronta a sfidare Apple Watch 7 (Screenshot YouTube)

Galaxy Watch 4 potrebbe avere finalmente una data. Il nuovo smartwatch Samsung verrà presentato con ogni probabilità il prossimo 28 giugno al Mobile World Congress 2021 in scena a Barcellona, a conclusione di lungo percorso dominato da indiscrezioni sul web pressoché settimanali. Un’occasione senza dubbio propizia per rilanciare con entusiasmo il settore degli accessori da abbinare agli smartphone Android, negli ultimi anni apparso in palese difficoltà a causa della penuria di novità tecnologiche, tanto sotto il fronte software quanto in quello hardware.

Quello del gigante coreano sarà il primo smartwatch a far sfoggio di Wear, il sistema operativo nato dalla sinergia tra Google e Samsung e che promette di replicare la stessa esperienza d’uso offerta dal rivale Apple Watch, ancora inavvicinabile se si guarda all’ottimizzazione di sistema e ai numeri di vendita. La piattaforma TizenOS rappresenta dunque il passato e chissà che l’alleanza dei due storici brand non riesca a colmare due delle lacune più evidenti degli attuali smartwatch Samsung in commercio: la penuria di applicazioni, in primo luogo, e la mancanza di alcune app Google fondamentali, come Maps, Pay e Assistant.

Galaxy Watch 4 assume dunque una importanza strategica e le novità attese sembrano comunque esser molteplici. Detto del rinnovato software, il nuovo orologio “intelligente” griffato Samsung metterà in mostra una piattaforma hardware dominata dalla presenza di un processore Exynos costruito con processo produttivo a 5 nanometri. Un salto generazionale evidente se consideriamo che gli attuali chipset progettati da Samsung per gli smartwatch sono fermi al “palo” secondo il vecchio standard a 10 nm. Tutto ciò si riverbererà in almeno due vantaggi: maggiore fluidità – abbinata a un sistema operativo molto più leggero – e una migliore durata della batteria, finora punto debole dei vecchi smartwatch Wear OS.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Galaxy S22, Samsung tira dritto: la fotocamera non avrà questo sensore

Galaxy Watch 4, le caratteristiche principali

Galaxy Watch 4 smartwatch Wear
Galaxy Watch 4 sarà il primo smartwatch Wear (Screenshot YouTube)

Samsung presenterà comunque due versioni dei propri indossabili: oltre al modello standard dovrebbe infatti debuttare anche Galaxy Watch Active 4, più sportivo nel suo aspetto – l’altra variante sarà invece classica e dal design più coerente con quello di un orologio di lusso – e verosimilmente anche più economico, a fronte di alcune rinunce hardware; in ogni caso, ambedue i dispositivi avranno forma circolare, cornici molto più assottigliate rispetto al passato e saranno commercializzati in due tagli di dimensione (40 e 42 nel caso del modello Active, mentre 42 e 46 pe quello tradizionale).

Tra le aggiunte sotto il cofano figurerà la certificazione IP 68 e il sensore SpO2 per l’ossigenazione del sangue, mentre verrà rimandato al prossimo anno l’esordio di un componente per misurare la glicemia, atteso anch’esso sull’Apple Watch 8. Ci aspettiamo, ad ogni buon conto, l’immancabile ghiera, da sempre fiore all’occhiello degli smartwatch Samsung.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Xiaomi Mi 12, rivoluzione display: pronto l’assalto ai nuovi iPhone 13

Non abbiamo molte informazioni sul prezzo di Galaxy Watch 4, ma siamo certi che non dovrebbe discostarsi troppo da quello dei modelli di scorsa generazione. Per il debutto non resta invece che attendere la data del 28 giugno, finestra temporale nella quale Samsung svelerà le novità software di Wear 3.0. E chissà che con esse non debutti proprio il miglior smartwatch per Android.