Apple, l’app che permetterà di prendere gli utenti da Android

Dedicato a tutti quelli che hanno uno smartphone Android ma sognano di poter utilizzare iOS, alla stregua di un iPhone. Grazie all’attesissimo iOS 15 di Apple, tutto questo sarà realtà, grazie all’applicazione “Passa a iOS”, per gli utenti Android.

Apple, cresce l'attesa per iOS 15 (Adobe Stock)
Apple, cresce l’attesa per iOS 15 (Adobe Stock)

L’app in questione fa risparmiare molto tempo, quando si tratta di installare le stesse applicazioni utilizzate sul dispositivo Android, ma con iOS. Esempio: supponiamo che tu abbia 200 applicazioni sul tuo dispositivo Android e stai passando all’iPhone. Riesci a immaginare di dover installare manualmente ognuno sul tuo iPhone utilizzando l’App Store? Con “Passa a iOS è tutto più facile. L’app è stata annunciata da Apple al keynote WWDC che sta sviluppando alcune modifiche all’applicazione, che esiste dal 2015.

Apple, iOS 15: dal nuovo Facetime a SharePlay, passando per le novità di mappe e meteo

Apple, le novità previste per iOS 15 (Adobe Stock)
Apple, le novità previste per iOS 15 (Adobe Stock)

A partire da iOS 15, infatti, gli utenti Android potranno utilizzare l’app “Pssa a iOS” per trasferire album di foto, file, cartelle, impostazioni di accessibilità e altro su un iPhone. In questo modo, l’iPhone è apposto fin dal momento in cui si accendo il proprio smartphone.

LEGGI ANCHE >>> Vodafone, è scontro totale con DAZN: conseguenze immediate

Un’altra delle novità che il colosso di Cupertino sta lanciando è un codice QR in iOS 15 che porterà gli utenti direttamente al link di download “Passa a iOS” nel Google Play Store.

LEGGI ANCHE >>> Xiaomi Mi 12, rivoluzione display: pronto l’assalto ai nuovi iPhone 13

C’è grande attesa per iOS 15, visto che Apple ha preannunciato importanti miglioramenti. Di qualità e quantità. Le chiamate FaceTime saranno più naturali sfruttando l’audio con chip A12 Bionic e Mac dal 2018 in poi: si potrà chattare in video dando l’impressione di essere nella stessa stanza, un’impostazione consentirà di focalizzare l’audio sulla voce degli interlocutori escludendo i rumori ambientali.

Il nuovo Facetime diventa poi una vera app per videocall, alla pari (chissà se non migliore) di Zoom, Teams e Meet. Sarà disponibile via browser anche sui dispositivi Android e Windows, consentirà di creare facilmente dei link per organizzare call e, grazie alla modalità ritratto di iPhone e iPad con chip A12 Bionic e Mac con chip M1, sfocherà lo sfondo degli interlocutori.

Ci sarà la nuova funzione SharePlay per condividere contenuti in sincrono, che funzionerà anche con Apple Tv, il che significa che un Melafonino potrà guardare un programma sul grande schermo mentre partecipa a una videochiamata FaceTime. Disney+, ESPN+, HBO Max, Hulu, MasterClass, Paramount+, Pluto TV, TikTok, Twitch, e molti altri servizi stanno integrando SharePlay nelle proprie app, creando nuovi modi di interagire. E ancora, con iOS 15, nuovi modi per gestire le notifiche, foto migliori, ricerca migliore delle informazioni.

Mappe di Apple offrirà nuovi modi per esplorare il mondo; Meteo ridisegnata con mappe a tutto schermo e nuove modalità di visualizzazione dei dati, Wallet includerà il supporto per chiavi di casa digitali e documenti di identità. Anche Safari cambierà, grazie ai nuovi gruppi di tab e con un design rinnovato. Nuovi controlli per la privacy di Siri, Mail e dati sensibili più protetti.

Ancora non si sa ufficialmente quando Apple lancerà iOS 15, se verrà rispettato il modus operandi classico del colosso di Cupertino, sarà a settembre. Attendere, prego.