Vodafone, è scontro totale con DAZN: conseguenze immediate

Tempo di rivoluzione per DAZN che, dopo aver abbandonato Sky Q, ora si prepara a lasciare anche Vodafone TV. È scontro tra le parti

vodafone dazn
Lo scontro tra Vodafone e DAZN potrebbe portare a conseguenze immediate (Getty Images)

A partire dalla prossima stagione e per tutto il triennio 2021-24, il campionato italiano di Serie A verrà trasmesso in esclusiva su DAZN. Vinta la “battaglia” con Sky, che abbandona il timone dopo una partnership durata per quasi 20 anni. Lo scontro diretto ha portato a conseguenze immediate: l’abbandono dell’app di Perform da Sky Q.

La grande rivoluzione apportata dalla piattaforma di streaming sembra però non essere finita qui: i diverbi si sono ora spostati su Vodafone. Stando a quanto riferisce Il Sole 24 Ore, infatti, DAZN Group avrebbe intenzione di risolvere il contratto in scadenza nel 2022 sin da subito. Nuovi dissidi quindi, con l’app che potrebbe presto abbandonare anche Vodafone TV.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> I segreti di AN0M, l’app-spia che ha incastrato oltre 800 criminali

Vodafone vs DAZN, ecco cosa potrebbe succedere

timvision dazn
Il caso potrebbe addirittura finire in tribunale (Getty Images)

Stando a quanto riportato da Il Sole 24 Ore, lo scontro tra Vodafone e DAZN potrebbe addirittura finire in tribunale. La piattaforma di streaming vuole risolvere il suo contratto con la compagnia telefonica (in scadenza nel 2022). Una mossa che ovviamente farebbe sparire sin da subito l’app per seguire la Serie A – tra le altre cose –  da Vodafone TV. Gli scontri sarebbero già iniziati il 12 marzo, quando Perform inviò a Vodafone una lettera per richiedere la risoluzione anticipata del contratto.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Apple WWDC 2021, iPhone condividerà dati sulla salute con medici e familiari

La risposta sarebbe arrivata il 27 aprile scorso, con un ricorso cautelare in cui è stato chiesto al Tribunale di Torino di inibire DAZN a cessare il rapporto. Un caso che quindi potrebbe finire a processo, con una prima udienza inizialmente fissata per il 31 maggio. Alla fine, un “difetto di giurisdizione” ha dichiarato il Tribunale incompetente e ha spostato tutto ai giudici del Regno Unito.

Vodafone ha denunciato la possibile nascita di un’esclusiva che lega DAZN a TIM, con l’app introvabile in nessun altro modo (né Sky Q né Vodafone TV). La compagnia telefonica è pronta a qualsiasi azione legale, pur di venirne a capo e risolvere la situazione quanto prima. Agli utenti non resta che attendere fiduciosi, a pochi mesi dalla nuova stagione di Serie A.