Problema di sicurezza su Galaxy Note 20: Samsung corre ai ripari

L’ultimo aggiornamento su Galaxy Note 20 corregge un problema di sicurezza già noto sugli smartphone Samsung.

Galaxy Note 20 problema di sicurezza
(AdobeStock)

Samsung ha risolto una falla di sicurezza legata al lettore di impronte digitali di Galaxy Note 20. Decisivo, in questo senso, il recente aggiornamento di sistema distribuito dal produttore coreano, peraltro impegnato in questi giorni con gli ultimi preparativi in vista dell’ormai imminente debutto dei nuovi smartphone top di gamma del 2021 appartenenti alla famiglia Galaxy S.

Nel caso di specie, il bug prontamente archiviato dall’azienda con base operativa a Seoul avrebbe interessato soltanto i dispositivi dotati di pellicola protettiva al display: quest’ultima, infatti, interferiva con il corretto funzionamento software del lettore di impronte digitali, permettendo così a chiunque di poter sbloccare lo smartphone – e di conseguenza accedere ai dati ivi presenti – malgrado la teorica non corrispondenza con il dito registrato all’interno dell’interfaccia proprietaria OneUI.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Truffe su Facebook tramite pubblicità, oltre 615mila utenti hackerati

Anche i vecchi Galaxy S10 e Galaxy Note 10 erano afflitti da un bug simile

Galaxy Note 20 problema di sicurezza
Uno smartphone Samsung in tasca (PixaBay)

Il problema di cui si discorre è stato scoperto da Samsung due mesi addietro ed è portato a completa risoluzione in data odierna, in virtù del nuovo aggiornamento di sistema su Galaxy Note 20 e sull’annessa variante Ultra. Non si tratta, ad ogni buon conto, di una novità propriamente assoluta: anche lo scorso anno, infatti, i precedenti smartphone Android top di gamma del produttore coreano (nello specifico, Galaxy S10 e Galaxy Note 10) soffrivano di un analogo bug software.

Una vero e proprio scivolone per il produttore coreano, che non soltanto ha però avuto il merito di porre rimedio alla stortura in tempi tutto sommato brevi, ma si è altresì distinto per una apprezzabile trasparenza: la correzione del problema di sicurezza è infatti esplicitamente menzionata nel changelog dell’ultimo aggiornamento software ed è dunque perfettamente conosciuta e conoscibile da parte di tutti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Truffa con SMS in corso, attenzione a questo messaggio

Di concerto con la risoluzione del bug software, Samsung ha altresì provveduto ad aggiornare le patch di sicurezza di Galaxy Note 20, così come da consuetudine del brand di Seoul. La diffusione dell’update è scaglionata via OTA in più giorni, pertanto consigliamo di effettuare ciclicamente una ricerca manuale di aggiornamenti di sistema, stante l’importante contenuto del nuovo firmware.