Fortnite, un bimbo di 8 anni già sotto contratto: guadagnerà 33mila dollari

In California, un bambino di 8 anni è stato messo sotto contratto da una squadra di E-Sport e guadagnerà 33mila dollari per giocare a Fortnite

fortnite
Fortnite, un bambino di 8 anni ottiene il suo primo contratto da professionista (Adobe Stock)

La storia di Joseph Deen ha dell’incredibile. Bambino californiano di soli 8 anni, ha ottenuto il suo primo contratto con una squadra di E-Sport – la Team 33 – e guadagnerà 33mila dollari. Come? Giocando a Fortnite. Come raccontato nel corso di un’intervista alla BBC, Deen ha iniziato a giocare al battle royale quando aveva soli 4 anni.

All’incirca diciotto mesi fa, poi, uno degli scout del suo attuale team lo ha iniziato a monitorare. Viste le sue indubbi qualità, il co-fondatore di Team 33 Tyler Gallagher ha deciso senza esitazioni di metterlo sotto contratto. Un vero e proprio sogno per Joseph Deen, che ora vuole ripercorrere le orme di Kyle Giersdorf – conosciuto con lo pseudonimo di Bugha – che lo scorso anno ha vinto 3 milioni di dollari ai mondiali di Fortnite.

POTREBBE INTERESSA ANCHE >>> Disney+ e le novità di marzo 2021: annunciate tutte le nuove uscite

Fortnite, 33mila dollari a un bimbo di 8 anni: la storia di Joseph Deen

Fortnite iOS
Joseph non potrà però partecipare ad alcuna competizione con premi in denaro (Epic Games)

Mi sento un po’ come Bugha. Anche lui non veniva preso sul serio, fino a quando non ha vinto i mondiali di Fortnite. Con me è successa la stessa cosa, ma ora che ho firmato per Team 33 cambia tutto” ha esordito Joseph Deen nel corso della sua intervista alla BBC. Sono già numerose le critiche in merito, com’era prevedibile. Tra le altre, c’è chi sottolinea che il battle royale di Epic Games abbia una classificazione 12, mentre Joseph ne ha solamente 8. “Ho dato una rapida occhiata al gioco. Credo non stiamo facendo nulla di male” ha spiegato la madre del bambino.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Se usate questa emoji, siete ufficialmente considerati vecchi

Una sorta di investimento a lungo termine quello del Team 33, ad ogni modo. Joseph Deen non potrà infatti partecipare alle varie competizioni di Fortnite che prevedono montepremi in denaro. Per il regolamento, infatti, tutti i partecipanti devono avere almeno 13 anni. Stesso discorso per le dirette su Twitch, mondo dove sta spopolando l’e-gaming: ci si può iscrivere dai 13 anni in sù.