Baby Reindeer, parla la vera protagonista: il risvolto tragico dopo la serie

La donna che ha ispirato il personaggio di Martha in Baby Reindeer vuota il sacco e svela come sono andate veramente le cose.

Il successo della serie Netflix Baby Reindeer è stato quasi casuale. La serie britannica non è stata praticamente pubblicizzata dalla piattaforma streaming ma il suo contenuto forte ha fatto sì che il passaparola tra gli utenti fungesse da cassa di risonanza e gli permettesse di divenire un cult in pochissimo tempo.

dramma protagonista baby reindeer
La donna su cui è basato Baby Reindeer ha svelato le conseguenze della serie sulla sua vita (Credit: Netflix) Cellulari.it

Sicuramente la morbosità dell’attaccamento della donna al protagonista ha fatto da primo amo per gli spettatori, ma ciò che ha fatto decollare le visualizzazioni è il fatto che quanto raccontato è tratto da una storia realmente accaduta, non ad un ragazzo qualsiasi ma al protagonista – nonché ideatore – della serie tv stessa, Richard Gadd.

La curiosità del pubblico con il passare dei giorni e delle settimane è diventata enorme e sono stati tantissimi gli utenti che si sono fiondati sul web allo scopo di capire chi potesse essere questa donna che ha perseguitato l’attore comico nella vita reale. Ovviamente, per ragioni di privacy, i nomi utilizzati per il prodotto televisivo non sono quelli reali, ma questo non è bastato per tutelare i protagonisti di questa strana e cruda vicenda.

Baby Reindeer, la vera protagonista della storia vuota il sacco: cosa è successo a causa della serie

A svelare quanto accaduto sul web dopo l’uscita della serie tv è stata la stessa donna che viene presentata come la stalker di Gadd. Questa è stata infatti intervistata dal tabloid britannico ‘Mirror’ – ovviamente in forma anonima per evitare ulteriori conseguenze – per poter offrire la sua versione dei fatti.

dramma protagonista baby reindeer
I fan della serie hanno trovato la vera Martha ed hanno cominciato a minacciarla di morte e perseguitarla (Credit:Netflix) Cellulari.it

In occasione della chiacchierata con il tabloid, Martha ha innanzitutto negato che quello che si vede nella serie sia la verità, specificando che in realtà quello ossessionato era proprio l’attore (in realtà ad un certo punto della serie si comprende che l’ossessione quantomeno non era a senso unico).

La donna alza il tiro e afferma: “Sta usando Baby Reindeer per farmi stalking. Sono io la vittima. Ha scritto una dannata serie su di me!“. Secondo lei Gadd ha solo approfittato di quanto successo tra loro per ottenere ciò che cercava da sempre, accusandolo di: “Fare bullismo contro una donna più anziana in tv per ottenere soldi e fama”.

Accuse forti, ma che si fondano su quanto le sta capitando in queste settimane, visto che nonostante i tentativi di tenere segreta la sua vera identità c’è chi l’ha trovata ed ha cominciato a scriverle minacce di morte e insulti sul web. La situazione è diventata così pesante da spingere lo stesso Gadd ad intervenire per chiedere ai fan di smetterla di cercare i veri protagonisti e soprattutto di smetterla di attaccarli.

Pare infatti che siano in molti coloro che stanno cercando la vera identità anche di Darrien, ovvero il presunto procuratore e scrittore televisivo che ha abusato sessualmente dell’attore comico. Gadd si è visto costretto a rivolgere un appello pubblico spiegando che l’intenzione della serie non era quella di avere giustizia o vendetta, bensì semplicemente quella di raccontare quanto accaduto ed esorcizzare il tutto.

Impostazioni privacy