Facebook sta assumendo giornalisti: il nuovo progetto

Facebook sta assumendo dei giornalisti per un nuovissimo progetto che potrebbe cambiare il mondo dell’informazione.

Facebook
Facebook assume giornalisti (Pixabay)

Quando parliamo di Facebook parliamo di un colosso che ha pochi altri avversari. Soprattutto quando si parla di social network, anche considerando il fatto che il ricchissimo e visionario Mark Zuckerberg ha tra le sue mani non soltanto il famosissimo social dalle tinte bianche e blu. Non dobbiamo mai dimenticare che il dominio del giovane prodigio si estende anche a piattaforme come Whatsapp ed Instagram, per un valore commerciale di miliardi e miliardi di dollari. Ecco perché ogni nuova iniziativa che viene lanciata in seno al suo dominio digitale ha un impatto importante. Ebbene ora Facebook ha lanciato una nuovissima campagna per assumere un importante numero di giornalisti, da far lavorare su Facebook.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Spotify funziona anche sull’app di Facebook: come attivare il miniplayer

Facebook assume giornalisti per un nuovo grande progetto

Mark Zuckerberg
Mark Zuckerberg assume giornalisti per Facebook (screenshot)

Facebook da sempre sta cercando di essere anche un luogo dove non solo l’informazione passa, ma anche si crea. In tal senso il nuovo progetto che sta creando l’azienda con la grande F blu è quello di un nuovo tipo di giornalismo, estremamente ed incredibilmente locale. 5 milioni di dollari per pagare giornalisti per creare dei contenuti proprio su quello che accade nei propri quartieri, nelle proprie città. Un modo certamente interessante per provare a dare una svolta all’informazione sul social network, cercando non solo di essere contenitore ma anche creatore di news.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Smart working prorogato, il decreto Riaperture lo estende per altri 3 mesi

L’iniziativa al momento, riporta BBC, dovrebbe riguardare in un primo momento solo i giornalisti americani. Un esperimento per capire la fattibilità di questo nuovo modo di creare e fare le notizie, che poi potrebbe essere esportato anche negli altri Paesi dove Facebook è presente. Parliamo comunque di una rivoluzione, che certamente aprirà nuovi dibattiti sull’informazione e sul mondo della libertà di esprimere le proprie idee.