Enel sotto attacco Hacker, 5 TB rubati: riscatto fissato a 14 milioni

Enel Energia (screenshot)

Enel sotto attacco Hacker, la famosissima azienda italiana è in questo momento colpita da alcuni virus informatici.

Sempre di più la nostra vita si è spostata online di questi tempi, spingendoci a fare davvero di tutto tramite internet e il web. E in questo momento storico parecchio complicato, con il Covid-19 che sembra ormai fare da padrone di tutto, le attività umane sono migrate sempre più massicciamente sul web. Non soltanto l’intrattenimento e i social network, ma anche altri tipi di piattaforme burocratiche necessarie per la vita di ogni essere umano. Come Enel, un gigante dell’energia, che sempre più spesso gestisce i contratti e la logistica dei suoi interventi online, munendosi del web e del sito ufficiale per interfacciarsi con le persone e i potenziali clienti. Proprio Enel, purtroppo, è stata attaccata nelle prime ore di oggi da un fortissimo attacco hacker. Parliamo di una penetrazione importante avvenuta tramite dei virus informatici di ultima generazione.

LEGGI ANCHE —> Whatsapp rimuove automaticamente i messaggi, nuova funzione in arrivo?

Enel sotto attacco Hacker, 5 TB rubati: riscatto fissato a 14 milioni

Secondo le ultime notizie riportate da Ansa, Enel sarebbe stata attaccata da un pesante gruppo di ransomware. Parliamo di potentissimi virus informatici che bloccano le piattaforme e permettono agli hacker più abili di rubare delle informazioni. Pare che il gruppo di criminali informatici in questione avrebbe utilizzato il NetWalker per penetrare nelle banche dati e per colpire Enel. Ad essere rubati sarebbero 5 TB di informazioni, che comprendono sia i dati degli impianti e della logistica sia i dati veri e propri degli utenti che hanno un contratto con la compagnia italiana. Pare che il riscatto per liberare i loro server dal virus sia di 14 milioni di euro, una cifra veramente molto importante. Ora si attende una risposta ufficiale.

LEGGI ANCHE —> Giornali gratis su Telegram, uomo arrestato per violazione del copyright