Elon Musk si autoproclama “technoking” di Tesla

Quando i soldi, ed una fervidissima immaginazione, si fondono, ecco che può succedere: l’amministratore delegato di una società diventa “technoking”. Dove l’AD in questione è Elon Musk, e la società ovviamente Tesla.

Tesla (Adobe Stock)
Tesla (Adobe Stock)

La nomina, annunciata da Tesla stessa in una nota ufficiale, è effettiva a partire dal 15 marzo, ed ha coinvolto anche il CEO dell’azienda, Zach Kirkhorn, che è stato nominato Master of Coin.

Elon Musk e il chiaro richiamo al Trono di Spade

SpaceX (Adobe Stock)
SpaceX (Adobe Stock)

Elon Musk continua dunque a stupire con le sue iniziative, che si tratti di operazioni finanziarie da milioni di dollari o di trovate come quella battuta da tutte le agenzie di stampa nei giorni scorsi.

LEGGI ANCHE >>> Iliad prosegue con la sua crescita: superati i 7 milioni di clienti in Italia

L’eclettico fondatore di Tesla e Space X, si deve essere chiaramente ispirato alla serie Il Trono di Spade, dove il “Master of Coin” è una figura decisamente di spicco tra i personaggi protagonisti della serie.

LEGGI ANCHE >>> Il Pentagono pensa ai jetpack: bando aperto per i soldati volanti

Il geniale inventore e imprenditore è reduce dalla presentazione, appena il mese scorso, della nuova Tesla Roadster. Presentata come prototipo 4 anni fa, nel 2017, la produzione doveva essere avviata lo scorso anno, ma sembra che l’azienda abbia deciso di portare avanti le automobili già presenti a listino.

Pertanto, nonostante le prenotazioni già avvenute per la super sportiva di Tesla, che sembra sarà realizzata in versione elettrica e con tergicristalli elettromagnetici, il lancio sembrerebbe essere confermato non prima del 2022.

Probabilmente, alla base della decisione, anche la volontà del tycoon sudafricano di rendere l’autovettura il più performante possibile. Sembrerebbe infatti, da fonti vicine a Tesla, che il progetto per la Roadster preveda l’uso di una tecnologia a razzo che la renderebbe in grado di sollevarsi dal terreno.

Il progetto di Musk sarebbe quello dunque di realizzare una autovettura veloce come un razzo: il miliardario ha detto che si sente “fiducioso che potremmo realizzare un propulsore in cui la targa si abbassi in stile James Bond e da qui esce il propulsore a razzo, e questo ti dà 3 tonnellate di spinta“.

Date le premesse, non stupisce dunque che la carica di Amministratore Delegato ricoperta da Elon Musk venga affiancata da quella di “Technoking“, e quella di Chief Executive Officer (CEO) di Zach Kirkhorn si sia sdoppiata in “Master of Coin“.