Digitale Terrestre, aumenta il bonus TV? Il governo ci pensa

Con lo switch off del Digitale Terrestre a DVB-T2, il Governo sta valutando un aumento del bonus TV riservato ai cittadini. Le ipotesi

digitale terrestre
Digitale Terrestre, possibile potenziamento al Bonus TV (Pixabay)

Nel corso del 2021, si compiranno importantissimi passi in avanti per lo switch off definitivo del Digitale Terrestre allo standard DVB-T2. La televisione gratuita cambia tutto, con nuove frequenze e una qualità di riproduzione mai vista prima d’ora. L’aspetto negativo è che moltissimi cittadini saranno costretti a cambiare il proprio decoder Tivùsat o TV con uno di ultima generazione.

Proprio per facilitare l’acquisto di nuove apparecchiature, il Governo ha da tempo messo a disposizione il Bonus TV. Si tratta di un incentivo del valore di 50 euro, utilizzabile da tutti coloro che hanno l’ISEE inferiore ai 20mila euro. Basta scaricare l’apposito modulo, compilarlo in tutte le sue parti e presentarlo alla cassa al momento dell’acquisto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Instagram rimuove i messaggi temporanei? C’è già la soluzione, ed è gratuita

Digitale Terrestre, le possibili ipotesi col bonus TV

digitale terrestre
Il Governo valuta la possibile ipotesi (Pixabay)

Se ad oggi il Bonus TV è del valore di 50 euro e riservato alle sole famiglie con ISEE inferiore ai 20mila euro, presto qualcosa potrebbe cambiare. Sembra infatti che l’attuale amministrazione stia valutando un potenziamento importante del suddetto incentivo, anche se ancora non è chiaro in quale modo. A confermare l’indiscrezione ci ha pensato il ministro Giancarlo Giorgetti, il quale in audizione alla camera ha sottolineato come sia necessaria una riflessione sul bonus per consentire alle famiglie di effettuare il passaggio ad apparecchi più aggiornati.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> iPad Pro 2021, nuovo chip confermato dalla beta di iOS 14.5

Ancora non sono chiare le intenzioni dell’esecutivo Draghi, e nemmeno il titolare del MISE si è ancora esposto in tal senso. È chiaro che la prima ipotesi a venire in mente è quella di un rimborso più ricco rispetto ai 50 euro attuali. Si parla anche di un possibile scaglionamento in base al prezzo del TV o del decoder acquistato. Si tratta comunque ancora di ipotesi, e non sono in programma modifiche nel breve termine. Maggiori novità arriveranno sicuramente già nel corso delle prossime settimane, in attesa dello switch off definitivo a DVB-T2 del Digitale Terrestre.