Criptovalute non regolamentate a dovere: presunti  e possibili scambi illeciti

Binance Holdings Ltd. è indagata dal Dipartimento di Giustizia e dall’Internal Revenue Service, per quello che rischia di essere il più grande scambio di criptovalute degli Stati Uniti, come rivelato da un report di Bloomerg, ripreso anche da The Verge.

Bitcoin (Adobe Stock)
Bitcoin (Adobe Stock)

Funzionari che si occupano di riciclaggio di denaro e reati fiscali, con l’intento di sradicare le attività illecite che prosperano in un mercato delle criptovalute sempre più rovente e non completamente regolamentato, sono particolarmente interessati all’arrività di Binance.

Negli Stati Uniti Binance Holdings Ltd nell’occhio del Dipartimento di Giustizia

Bitcoin, la criptovaluta del nuovo millennio (Adobe Stock)
Bitcoin, la criptovaluta del nuovo millennio (Adobe Stock)

L’exchange di criptovalute, fondato da quasi un lustro (nel 2017), rappresenta attualmente il più grande scambio di criptovalute al mondo. È incorporata nelle Isole Cayman e ha un ufficio perfino a Singapore.

LEGGI ANCHE >>> Google Maps, nascondere la propria casa da Street View: ora si può fare

Secondo Bloomberg, la Commodity Futures Trading Commission (CFTC) degli Stati Uniti ha indagato se Binance consentisse agli americani di fare scambi illegali sulla sua piattaforma, consentendo loro di acquistare derivati collegati a token digitali.

LEGGI ANCHE >>> Mortal Kombat disponibile su Sky il 30 maggio

I residenti negli Stati Uniti, infatti, possono acquistare questo tipo di prodotti solo da aziende registrate presso la CFTC. In un recente passato, Binance ha affermato di impedire agli americani di condurre transazioni illegali sul suo sito web, avvertendo che i trasgressori avrebbero congelato i loro account. Ma a quanto pare non deve essere tutto a posto se il Dipartimento di Giustizia e l’Internal Revenue Service sta indagando proprio sulla Holding.

La società di analisi delle criptovalute, Chainalysis ha riferito che nel 2019, circa 756 milioni di dollari e 2,8 miliardi di transazioni criminali che coinvolgono la criptovaluta bitcoin sono passate attraverso Binance.

Un portavoce di Binance si è limitato a “non commentare questioni o richieste specifiche“, prima di inviare una email a The Verge assicurando tutti sul fatto che la società prende molto sul serio i suoi obblighi legali.

Abbiamo lavorato duramente per costruire un solido programma di conformità che incorpori i principi e gli strumenti antiriciclaggio utilizzati dalle istituzioni finanziarie per rilevare e affrontare le attività sospette“. Il portavoce di Binance si spiega.

Abbiamo una solida esperienza nell’assistenza alle forze dell’ordine in tutto il mondo, inclusi gli Stati Uniti“.

L’inchiesta però è in corso. I funzionari che indagano sul riciclaggio di denaro e sui reati fiscali hanno cercato ulteriori informazioni sull’attività di Binance.