Cellulari, un mercato di nuovo in fermento: numeri incoraggianti per la ripartenza. Le stime per il 2022

La pandemia da Coronavirus ha creato certamente difficoltà a livello di reperimento di chi, da qui la crisi di semiconduttori esplosa nel 2021 ma che avrà inevitabili ripercussioni anche nel nuovo anno, avrà rallentato ma non fermato l’affollamento al mercato dei telefonini. Tutt’altro.

Certamente la domanda di smartphone è crollata nel 2020 a causa del lockdown in primis e del maledetto Covid-19, ma una nuova ricerca mostra che il mercato globale degli smartphone è sulla buona strada per una rapida ripresa.

Smartphone store 20220130 cell
La domanda degli smartphone torna a salire – Adobe Stock

Il 5G avrebbe contribuito a una ripartenza ancora più veloce, a tal punto che DigiTimes Research prevede che le spedizioni globali di smartphone raggiungeranno i 650 milioni di unità nella prima metà del 2021, con crescite previste sia per il secondo sia per terzo trimestre. Una cresciuta a due cifre.

Le spedizioni globali di smartphone sono cresciute del 20%: Samsung +6%. Apple conquista la Cina

Smartphone 20220130 cell
Le spedizioni di smartphone sono tornate a salire – Adobe Stock

Le spedizioni per l’intero 2021 dovrebbero raggiungere 1,32 miliardi di unità, con un impressionante aumento del 6,4% rispetto ai numeri registrati nel 2020. Le previsioni sono alquanto ottimiste al riguardo: si ritiene che gli smartphone 5G rappresenteranno 500-530 milioni di unità nel 2021, salendo fino all’80% rispetto alla cifra dello scorso anno.

LEGGI ANCHE >>> Scoperto un segnale insolito nella galassia, a quasi 4.000 anni luce dalla Terra

Secondo le stime Apple sarà leader in questo segmento grazie al cambio passo fatto con iPhone 12 e, a quanto pare con i nuovi Fantastici 4 iPhone 13. L’aggiunta di smartphone 4G all’equazione significa che il mercato degli smartphone dovrebbe essere guidato da Samsung.

LEGGI ANCHE >>> Messenger, Mark Zuckerberg dà il placet: crittografia end-to-end per tutti

L’ultimo report dell’autorevole Market Monitor, riguardanti il primo trimestre 2021, danno ma forte a questa ripartenza. L’info-grafica fa molto ben sperare, perché Le spedizioni globali di smartphone sono cresciute del 20% su base annua, anche se diminuite del 10% su base trimestrale per raggiungere 354,94 milioni di unità nel primo trimestre del 2021.

Samsung ha spedito 271 milioni di unità nel 2021, con un aumento del 6% rispetto al 2020, principalmente a causa dell’aumento della domanda di smartphone delle serie A e M di fascia media.

Le spedizioni globali di Apple sono cresciute del 18% su base annua per raggiungere un record di 237,9 milioni di unità nel 2021. Il colosso di Mountain View è cresciuto in Stati Uniti ma soprattutto Cina, dove è diventato il primo marchio di smartphone nel quarto trimestre, dopo sei anni, grazie all’iPhone 13, superando di conseguenza Samsung come primo smartphone a livello mondiale nel quarto trimestre del 2021.

Vero che il mercato degli smartphone in India è diminuito per il secondo trimestre. Tuttavia, Xiaomi ha continuato a guidare con una quota del 26%, crescendo dell’8% su base annua grazie alla serie Redmi 9. Samsung ha riguadagnato il primo posto come OEM più grande del mondo, sostituendo Apple, che ha visto un calo trimestrale stagionale delle spedizioni.

La ripresa globale degli smartphone nel 2021 è seguita a una pandemia nel 2020 e alla successiva domanda repressa in regioni come il Nord America, l’America Latina e l’India”. L’analista senior Harmeet Singh Walia di Counterpoint spiega così i numeri incoraggianti. “La crescita negli Stati Uniti è stata trainata in gran parte dalla domanda della serie di iPhone 12 abilitata al 5G, tanto forte che ha sospinto la market share di Apple fino al primo trimestre del 2021”.