Cashback, spunta un grosso problema: utenti chiedono spiegazioni

C’è un nuovo problema che ha colpito il piano Cashback. Migliaia di utenti hanno immediatamente chiesto spiegazioni su quanto sta accadendo

cashback
Cashback, è spuntato un nuovo problema che sta facendo preoccupare gli utenti (Adobe Stock)

Siamo ormai giunti agli sgoccioli. Manca poco più di un mese alla conclusione della prima fase del Cashback e gli utenti si stanno dando battaglia a suon di transazioni. A far discutere, più che il rimborso del 10% delle spese totali, è il bonus da 1.500 euro extra previsto per i primi 100.000 cittadini in classifica.

Un traguardo per il quale molti stanno perdendo la testa e registrando anche più di 10 operazioni al giorno. Ci sono poi i furbetti, che non hanno fatto altro che alimentare questo fenomeno con mosse poco trasparenti ma – fino a prova contraria – del tutto legali. C’è intanto un nuovo grosso problema con l’app IO che è spuntato nelle ultime ore e che già sta facendo preoccupare moltissime persone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> UWB: cos’è la tecnologia Ultra Wideband su cui puntano i grandi produttori

Cashback, l’app non registra tutte le transazioni: scattano le lamentele

cashback
Pare che non tutte le operazioni vengano registrate con successo nell’app IO (Pixabay)

Potrebbe essere successo anche a voi. Soprattutto nelle ultime ore, l’app IO non riesce a tener conto di tutte le operazioni effettuate con il metodo di pagamento indicato. Un grave problema per tutti coloro che stanno puntando ad ottenere un posto nella classifica finale del Supercashback, valida per l’erogazione dei 1.500 euro extra. L’ansia per il rush finale non fa altro che aumentare, e sta portando a migliaia di lamentele da parte dei cittadini che vogliono avere indicazioni precise sull’accaduto.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> TIM Special 70, ultime ore per attivare l’offerta con 70 giga

Ma per quale motivo sta succedendo tutto questo? C’è chi già parla di possibili mosse anti furbetti. Un vero e proprio rallentamento dettato da modifiche al sistema che stanno venendo effettuate dagli enti competenti. Non ci sono però comunicazioni ufficiali, il che lascia pensare che si tratti di tutt’altro.

Molto probabilmente, l’ansia da transazioni di queste ultime settimane ha portato ad un sovraccarico dei sistemi e ad un blackout temporanea. Come già successo in passato, le operazioni verranno regolarmente registrate nei prossimi giorni e la classifica sarà aggiornata.