Caleidoscopio Whatsapp: scopriamo insieme la nuova versione beta per Android

Nome in codice 2.21.18.1. E’ la nuova versione beta di WhatsApp per Android, contrassegnata come aggiornamento compatibile, una modifica che dovrebbe essere disponibile per tutti coloro che installano l’aggiornamento menzionato. L’applicazione informatica di messaggistica istantanea centralizzata statunitense creata nel 2009 e dal 19 febbraio 2014 facente parte del gruppo Facebook nella quale gli utenti possono scambiare messaggi di testo, immagini, video e file audio, nonché informazioni sulla posizione, documenti e informazioni di contatto tra due persone o in gruppi, ha deciso di puntare sull’estetica nell’immediato futuro e sta provando a cambiare molti colori sulla sua applicazione per Android.

Whatsapp, messaggistica californiana con sede a Menlo Park (Adobe Stock)
Whatsapp, messaggistica californiana con sede a Menlo Park (Adobe Stock)

Le modifiche sono per lo più visibili nella schermata della chat, dove si potrà scegliere un colore diverso per le “bolle” (sia per il tema chiaro che per quello scuro), per il pulsante di invio e per il colore di sfondo per la barra di stato. Per il tema chiaro, il colosso californiano di Menlo Park (la sede di riferimento per l’Europa è a Dublino, sotto la denominazione: WhatsApp Ireland Limited) sta aggiornando anche il colore della barra di navigazione.

Whatsapp punta sull’estetica. E sul multi-dispositivo allargato

Whatsapp, che svolta: in arrivo il nulti-dispositivo anche per tablet (Adobe Stock)
Whatsapp, che svolta: in arrivo il nulti-dispositivo anche per tablet (Adobe Stock)

Ci sono anche altri elementi che cambiano colore nella versione beta di Whatsapp 2.21.18.1 per Android: l’anello per gli aggiornamenti di stato, lo sfondo potrebbe apparire più scuro, nuove icone per il foglio di condivisione della chat. Nuovi colori, insomma, disponibili per i beta tester. L’aggiornamento riporta anche la data di creazione per i gruppi, che WhatsApp aveva precedentemente rimosso, e “Digita un messaggio” ora è “Messaggio” per più persone, quest’ultime modifiche già presenti comunque n un aggiornamento precedente.

LEGGI ANCHE >>> False app per il mining di criptovalute sugli smartphone, Google corre ai ripari

Intanto si torna a parlare del tanto atteso arrivo della funzione multi-dispositivo, che raddoppierà i dispositivi (attualmente due, mobile e desktop) da utilizzare contemporaneamente con un solo account. Tra i dispositivi supportati ci sono anche i tablet, compresi gli iPad. I quattro dispositivi saranno indipendenti fra di loro, il che vuol dire che non servirà avere il proprio smartphone sempre connesso all’account. E’ necessario, però, tenere il profilo collegato su uno smartphone per cui non si potrà, ad esempio, usare in modo indipendente WhatsApp su un tablet con SIM e numero di telefono. Sempre secondo WABetaInfo, le applicazioni specifiche di WhatsApp per tablet Android e per iPad arriveranno a breve, probabilmente in concomitanza con il multi-dispositivo: non saranno “app web” richiedenti il browser, ma app native al 100%.

LEGGI ANCHE >>> Facebook si stacca da Messenger? In arrivo una funzione super e “indipendente”

La conferma tangibile arriva da un cinguettìo che suona come musica per i tanti utenti dell’app di messaggistica istantanea numero uno al mondo, nonostante il forte calo nel 2021 causa politica sulla privacy. “WhatsApp sta finalmente lavorando sul multi-dispositivo 2.0 – rivela il sempre informato WABetaInfo su Twitter – puoi utilizzare iPad come nuovo dispositivo collegato. É previsto che anche i tablet Android riceveranno il supporto multi-device su WhatsApp per Android”. Insomma, Whatsapp ha deciso di uscire dagli smarthpone, allargare gli orizzonti: il dado ormai è tratto.