Bonus TV: DVB-T2, dalla TV giusta alla roadmap dello switch off

Dal MISE arriva un sito web per il bonus TV con tutte le indicazioni dedicate allo switch off. È finalmente arrivata la generazione DVB-T2

Un sito web messo in rete dal Ministero dello Sviluppo Economico, permette di avere tutte le delucidazioni necessarie riguardo al DVB-T2 ed il bonus TV. Si tratta della nuova generazione digitale terrestre, dove l’acronimo sta ad indicare proprio Digital Video Broadcasting – Second Generation Terrestrial. Lo scopo è quello di migliorare la risoluzione video e della qualità, avvicinandosi alla banda 694-790 MHz per la linea 5G.

Questo passaggio dalla prima generazione alla seconda non prevede però una transizione unica e diretta. Difatti prevede ben due fasi distinte una per settembre 2021 e la seconda a giugno 2022. Dopo queste date solo chi possiede determinate TV riesce ad accedere ai servizi offerti.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Digitale terrestre, switch off a DVB-T2: calendario e compatibilità TV

DVB-T2, il passaggio alla nuova generazione digitale

bonus TV
bonus TV passaggio DVB-T2 (screenshot YouTube)

Nello specifico nel primo passaggio è previsto la sostituzione dello standard MPEG-2 per poi, con la seconda, il progressivo abbandono del DVB-T2. Ecco come viene preparato il passaggio finale al DVB-T2. Per l’occasione l’Italia è stata suddivida in differenti aree, consultabili nella roadmap, identificate con le lettere A, B, C, D. Queste sono caratterizzate da differenti risintonizzazioni al fine di garantire il servizio obiettivo. In linea teorica chi possiede una TV successiva la primo gennaio 2017, non dovrebbe subire nessuna restrizione ma pieno accesso al servizio. Questo in quanto in linea con il nuovo obbligo di dover essere compatibili con l’ultimo standard. In ogni caso si può verificare dal proprio televisione in modo facile.

Per essere sicuri che la propria televisione sia compatibile, basta verificare i canali in HD delle reti esistenti. Ad esempio, molto semplicemente, se funziona il canale 507 LA7 HD (LA7) allora il nuovo standard di tecnologia HD è pienamente supportato. Se questo non accadesse la soluzione è acquistare un nuovo TV per godere dell’accesso al sevizio digitale terrestre HD. Per quanto riguarda il segnale HEVC Main10? La prova può essere fatta ai canali 100 e 200, rispettivamente per RAIUNO e Canale 5. Se viene visualizzata la dicitura HEVC Main10, allora il supporto al segnale è previsto pienamente. Se servisse una nuova TV, in quanto quella di proprietà non è compatibile, allora si può ancora far affidamento al Bonus TV attivo fino al 31 dicembre 2022 o alla fine delle risorse. Il bonus prevede uno sconto pari a 50 € per la TV od il decoder, richiesta che può essere avanzata solo dai nuclei familiari con un ISEE pari od inferiore a 20 mila euro annui.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Digitale Terrestre, due canali nuovi stanno per arrivare per la guida TV