Asteroide verso la Terra, la simulazione NASA

Asteroide verso la Terra, la NASA sta lavorando con un gruppo enorme di scienziati per cercare di venirne a capo.

Asteroide sulla Terra
Asteroide sulla Terra, la simulazione NASA (Pixabay)

Questa piccolissima biglia blu che abitiamo ormai da migliaia di anni è incredibilmente più fragile di quello che pensiamo. Infatti parliamo appunto di un puntino in un universo enorme e ampliamente ancora sconosciuto a noi, con forze, leggi e regole che ci sono ancora sconosciute e non del tutto chiare. Per questo motivo non si può non pensare anche al fatto che prima o poi, si spera molto più “poi”, anche la nostra Terra potrebbe essere colpita in futuro da qualche oggetto. Già è successo molte volte nel corso dei millenni, l’ultima volta un corpo enorme che ha colpito il nostro pianeta ha fatto estinguere i dinosauri. Parliamo di un evento incredibilmente potente, che certamente non può che farci pensare. Dobbiamo essere pronti al peggio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cina, calo demografico in arrivo: è il primo in 50 anni e non lascia tranquilli

La Terra colpita da un asteroide, la NASA si prepara

Asteroide pietra
Asteroide pietra (Pixabay)

In tal senso la NASA ha avviato una simulazione estremamente approfondita che tiene conto di un potenziale schianto di un asteroide sul pianeta Terra. In questa simulazione, che riunisce esperti, scienziati, fisici, militari, tutti lavorano e cercano di ricreare fedelmente cosa potrebbe succedere e come muoversi per impedire che il corpo estraneo colpisca il pianeta. L’esperimento in questione è distribuito in 5 giorni, al momento siamo al terzo giorno.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Sorare è il nuovo fantacalcio che si basa sugli NFT

Non resta che attendere il comunicato ufficiale della NASA con ulteriori dettagli e soprattutto con l’esito della missione in questione. Riuscirà la razza umana a combattere questo corpo che viaggia verso la nostra crosta, o dovremo arrenderci all’estinzione? In questo momento uomini e donne stanno facendo il massimo per capirlo. E anche se sembra una sciocchezza, questo non è affatto un gioco per coloro che sono all’interno della simulazione.