Apple ha una strategia ben precisa: ecco quando usciranno gli AirPods 3

Step by step. Le spedizioni di PCB flessibili (FPCB) e moduli SiP da utilizzare negli AirPods Apple di prossima generazione sono iniziate col freno a mano tirato, ma aumenteranno i giri tra la fine del terzo trimestre e il quarto trimestre del 2021, proprio nel periodo di uscita dell’iPhone 13.

Apple (Adobe Stock)
Apple (Adobe Stock)

Sono fonti del settore, riprese da Digitimes, a rivelarlo. Si ritiene, infatti, che i nuovi AirPod 3 avranno buone possibilità di essere presentati proprio durante il lancio del nuovo gioiello di casa Apple (previsto per settembre) che tutti i Melafonini stanno aspettando.

Apple sempre numero uno nel mercato degli auricolari. Ma…

AirPods (Adobe Stock)
AirPods (Adobe Stock)

Sorprendentemente, i nuovi auricolari del colosso di Mountain View avrebbero un design molto classico. Invece delle punte in silicone viste nel modello Pro, le nuove cuffie standard sfoggeranno un design originale molto simile al modello precedente: stelo corto e un microfono presente nella parte anteriore.

LEGGI ANCHE >>> Rimodulazioni TIM nelle prossime settimane: pessime notizie per i clienti

Le fonti di Digitimes hanno sottolineato che le loro capacità saranno occupate dal modulo batteria degli iPhone di prossima generazione, a causa della loro riprogettazione per utilizzare FPCB con modulo SiP. Anche l’Apple Watch, che adotta la stessa configurazione stare occupando parte della propria capacità.

LEGGI ANCHE >>> Very Mobile, la nuova offerta per gli ex-clienti è da cogliere al volo

Ecco perché fornitura degli AirPods 3 è leggermente arretrata rispetto all’inizio del 2021. Attualmente, Zhen Ding Tech e Compeq, con sede a Taiwan, sono i principali fornitori FPBC per i prodotti Apple, mentre i substrati SiP sono forniti da Nan Ya Printed Circuit Board e Kinsus Interconnect Technology, almeno stando alle fonti.

I nuovi AirPods non dovrebbero avere un aumento di prezzo, ma rimanere un prodotto conveniente ma più performante, in modo da provocare un aumento della domanda in concomitanza con il rilascio dei nuovi iPhone. Chiaramente gli AirPod 3 verranno forniti nello stesso periodo di iPhone 13, che non vuol che siano nello stesso set di iPhone 13.

Gli AirPods di terza generazione saranno il primo aggiornamento dopo quello arrivato a marzo 2019 con la ricarica wireless, il supporto “Hey Siri” e altri miglioramenti interni. Design simile, ma un nuovo chipset è previsto, in grado di supportare la funzionalità Apple Music Lossless Audio, i nuovi formati per il servizio streaming di apple. Il gadget dovrebbe disporre di una buona durata della batteria, al contrario delle AirPods di seconda generazione con case di ricarica wireless.

Apple, dunque, coglie l’attimo fuggente. Lockdown e pandemia da Coronavirus non hanno fermato la crescita di un mercato fiorente, elevatosi quasi al 90% in più nel corso del 2020: la metà dell’aumento è made in Apple, il resto costituito da un gran numero di società con piccole quote individuali. Apple sempre straprima, ma attenzione gli ultimi report di Strategy Analytics. Che sottolinea come il grande vantaggio di Apple si sta comunque riducendo, a causa di una agguerrita concorrenza. Chissà che con gli Airpods 3, il colosso di Cupertino non riesce a fuggire di nuovo.