Apple, iPod Nano diventa ufficialmente un dispositivo vintage – VIDEO

IPOD NANO
(AdobeStock)

Uno dei device simbolo dello sviluppo di Apple diventa ufficialmente vintage. Parliamo dell’iPod Nano, il piccolo lettore mp3 prodotto dalla Mela che nel corso degli anni, di generazione in generazione, si è reinventato cambiando forma e colore. Dopo la vera e propria rivoluzione portata avanti da Steve Jobs con i primi iPod, il lettore multimediale è diventato rapidamente un oggetto cult di quegli anni, presentandosi agli utenti in diverse versioni che – ognuna a modo suo – hanno fatto la storia.

A differenza dei suoi predecessori l’iPod Nano – lanciato sul mercato nel settembre del 2005 – presentava per la prima volta una soluzione diversa per lo storage dei dati. Non più il disco rigido delle prime versioni, iPod Mini incluso, ma memorie flash a stato solido, estremamente più leggere e compatte e meno soggette a danni e malfunzionamenti. Nel caso del Nano erano due i tagli disponibili in prima istanza, 8 e 16 gigabyte. Capacità che rivedendole oggi strappano un sorriso nostalgico. Una innovazione che riscosse grande successo nel giro di pochissimo tempo. Ma vediamo cosa intendono a Cupertino per “dispositivo vintage”, una categoria di prodotti con caratteristiche ben precise.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>iPhone 12, gli auricolari EarPods non saranno inclusi

Apple inserisce ufficialmente l’iPod Nano tra i dispositivi vintage

apple store
(AdobeStock)

Apple classifica come vintage tutti quei device che non sono più in vendita da almeno 5 anni, fino a un massimo di 7. Per questi dispositivi è comunque possibile richiedere riparazioni hardware se necessario, presso gli appositi centri Apple, a patto che siano effettivamente ancora disponibili i pezzi di ricambio.

Superati i sette anni dall’uscita dal mercato Apple manda invece in pensione i propri prodotti, classificandoli come obsoleti. Come è facile immaginare, i dispositivi che rientrano in quest’ultima categoria non sono più considerati riparabili attraverso i canali ufficiali, sia per la difficile reperibilità dei pezzi di ricambio sia per i costi che in diversi casi potrebbero superare quelli delle generazioni più recenti. Se dunque possedete un iPod Nano che necessita di una “revisione” da parte di Apple, sappiate che vi restano solo due anni di tempo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> iPhone 12, data di consegna e nuovi dettagli hardware: il leak