Apple, iOS 15 continua a regalare sorprese e novità. Tutto sull’ultimo aggiornamento

Il codice scoperto nell’ultima versione beta di iOS 15 rivela che Apple sta lavorando a un sistema di sicurezza per la sua prossima funzione di carta d’identità digitale che si basa sulle immagini del volto di un utente per la verifica dell’identità.

Apple (Adobe Stock)
Apple (Adobe Stock)

Apple è pronta ad espandere l’utilità della sua app Wallet in iOS 15 con il supporto per gli ID rilasciati dal governo, consentendo a tutti utenti di portare con sé versioni digitali delle credenziali come una patente di guida su iPhone.

Apple, iOS 15 e il processo di on-boarding per l’acquisizione della ID

Apple (Adobe Stock)
Apple (Adobe Stock)

Secondo il codice dell’ultima versione beta di iOS 15, tutti gli utenti che desiderano aggiungere un ID a Wallet saranno guidati attraverso un processo di on-boarding che prevede l’acquisizione di immagini del proprio volto per verificare un’identità dichiarata. Lo rivela l’autorevole 9to5Mac.

LEGGI ANCHE >>> Addio alla fuga di notizie: Apple ha una strategia (ad oggi) vincente

La procedura disponibile quando l’attesissimo nuovo aggiornamento di Apple sarà lanciato (previsto per autunno) sarebbe simile alla configurazione di Face ID, con un’animazione che invita gli utenti a ruotare la testa ed eseguire altri movimenti mentre la fotocamera frontale cattura l’immagine del loro viso.

LEGGI ANCHE >>> Android Auto accontenta gli utenti “avventurieri” con questa nuova app

La differenza di Face ID, che cattura più angolazioni del viso di un utente, è che verifica della carta d’identità chiede agli utenti di guardare di lato, chiudere gli occhi, alzare le sopracciglia, aprire la bocca e sorridere, afferma il rapporto. Non è ancora noto come il sistema corrisponda alle immagini acquisite con i dati della carta digitale, ma a quanto emerso dalla beta 3 in questione il codice iOS 15 suggerisce che Wallet eseguirà la fase di verifica utilizzando l’elaborazione sul dispositivo. La misura di sicurezza che Apple ha intenzione di inserire dovrebbe alleviare alcune preoccupazioni in merito al furto di identità.

Apple ha già annunciato il supporto per la carta d’identità durante il WWDC 2021 a giugno. La funzione verrà lanciata per la prima volta negli Stati Uniti per archiviare gli ID, completi di nome, data di nascita, foto e stato dell’ID reale stesso, in un luogo sicuro e crittografato su iPhone per un successivo richiamo. L’accesso è protetto da Face ID o da password.

Solo pochi stati degli Stati Uniti hanno lanciato ID digitali che un giorno potrebbero essere compatibili con Wallet. Altri stanno testando la tecnologia, anche se non è chiaro se quei sistemi saranno pronti quando iOS 15 debutterà.

Apple a giugno ha dichiarato di collaborare con la Transportation Security Administration degli Stati Uniti per facilitare l’uso della funzione negli aeroporti. Nel tentativo di sostituire portafogli e chiavi con iPhone e Apple Watch, l’app Wallet sta anche acquisendo nuove funzionalità di chiave digitale per case intelligenti, camere d’albergo e badge di lavoro.

Separatamente, i moderni modelli di Apple Watch con watchOS 8 saranno in grado di bloccare, sbloccare e avviare i veicoli con il supporto CarKey. Ai grandi aggiornamenti che iOS 15 porterà a tutti i Melafonini, dunque, se ne aggiungere un altro. Melium abundare quam deficere direbbero i sommi maestri lati.