App Immuni, ufficiale il passaggio da Bending Spoons a Sogei e pagoPA

app immuni
App Immuni, i numeri aggiornati dell'app di contact tracing (YouTube)

Arriva ufficialmente il passaggio di consegne per l’app Immuni, che passa da Bending Spoons a Sogei e PagoPA

Continua ad essere uno dei temi maggiormente discussi in questo ultimo periodo: l’App Immuni. Dallo scoppio dell’emergenza Covid, si è parlato con sempre più insistenza di un software per tracciare i contagi e avere una mappatura più dettagliata dei positivi. Dopo alcuni mesi di progettazione e sviluppo, l’app è ora pronta al passaggio di consegne.

Il team di Bending Spoons ha completato il proprio lavoro, trasferendo tutto nelle mani dei professionisti di Sogei e pagoPA. D’ora in poi, saranno proprio loro a doversi occupare di tutti i lavori di manutenzione e sviluppi futuri dell’App Immuni, sotto la supervisione continua del Commissario Straordinario per l’emergenza, del Ministero della Salute e del Ministro dell’Innovazione. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bonus pc e tablet: i requisiti minimi per usufruire del servizio

App Immuni, dal tracciamento all’integrazione Ue: le novità in arrivo

App Immuni
Tutte le novità previste nelle prossime settimane (screenshot)

Ormai l’App Immuni è giunta alla sua versione definitiva. Dopo mesi di lavoro e studio, Bending Spoons e i suoi partner hanno ufficialmente completato il passaggio di consegne ai professionisti di Sogei e pagoPA. Sono tanti i progetti futuri per il software di tracciamento, che punta ad aumentare il numero dei download e aggiungere nuove funzioni utili. Tra queste, come previsto dal protocollo di interoperabilità delineato dalla Commissione Europea, ci sarà l’integrazione con le altre app europee di contact tracing. In questo modo, Immuni sarà utilizzabile anche all’estero per tracciare i contagi da Covid.

Proprio dall’Unione Europea, sono arrivate le lodi per come l’Italia ha saputo portare avanti il progetto dell’app, venendo inserita in una lista di pochissimi Paesi in grado di: “Rispettare i principi sanciti dalla convenzione per la protezione dei dati del Consiglio d’Europa“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Smartphone 5G mania: 251 milioni di pezzi entro fine anno