Android, le novità in arrivo previste da Google

Nuove app sono in dirittura d’arrivo da Google. Android sta per ricevere un mondo di novità che rendono l’interazione con i device veramente interessante

Le nuove app in serbo per Android da Google si espandono partendo da Voice Access. È prevista la possibilità di aggiungere alle schermate delle app delle etichette, in modo da poterle controllare tramite comandi vocali. Questo è possibile grazie all’utilizzo delle tecniche di machine learning, prevista per i sistemi operativi 6.0, solo in versione beta.

Si prosegue con la condivisione tra persone vicine aventi un telefono compatibile, grazie all’aggiornamento di Google Nearby, app dal Google Play. Bisogna semplicemente accedere allo store, selezionare nel menù “condividi app” nella sezione “le mie app e i miei giochi”, scegliere le app ed attendere che la richiesta venga accettata.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Google Play Store, scoperto nuovo bug: milioni di utenti Android a rischio

Android, le novità di Google

Android
Android nuove app Google (screenshot YouTube)

Con l’utilizzo di Gboard, è già presente la possibilità di unire due emoj ideandone così una nuova. Ma adesso ci sarà la possibilità di creare 14 mila combinazioni possibili. Si deve cliccare su due emoj per poter vedere così i possibili suggerimenti dati dal sistema, oppure fare un doppio click su una emoj per mostrare altre.

L’offerta comprende anche, in Google Maps, la nuova scheda “Go”. Questa aiuterà gli utenti a raggiungere più velocemente i luoghi di maggior frequenza con un solo tap. Si possono appuntare i preferiti e visualizzare notizie inerenti al percorso, avendo una stima accurata sul tempo di percorrenza. Inoltre, con l’utilizzo di mezzi pubblici, inserendo i tragitti viene mostrato quello più conveniente.

Una cosa particolare anche la creazione degli audiolibri con narrazione automatica, grazie ad un tool specifico. Anche se questi al momento sono disponibili solo in UK e negli USA. Infine l’app Android Auto si espande in Europa, e ad altri paesi esclusi fino ad oggi. Oltre alla mancata voce in lingua italiana, ancora qualche bug aspetta di essere risolto.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Android Auto, completo supporto per le app di messaggistica