Android Auto, completo supporto per le app di messaggistica

Un’interessante sorpresa arriva da Android Auto, grazie a nuove modalità. Il servizio di infotainment completa l’assistenza alla guida 

Android è uno dei sistemi che stanno andando verso il futuro nell’assistenza alla guida. I servizi di infotainment cercano di sviluppare al massimo l’interazione macchina-uomo per evitare distrazioni durante la guida. La nuova mossa messa in campo dal robottino verde è veramente interessante.

Grazie ad una particolare foto postata da Rizzo Gabriele sul gruppo Facebook Android Auto Italia, si è venuti conoscenza di una completa funzionalità delle app di messaggistica attraverso Auto. Un supporto a tutto tondo che permette di poter avere a disposizione vere e proprie app distinte.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Google Play Store, i migliori giochi e app Android del 2020: la classifica

Android Auto, l’accessibilità alle app di messaggistica

Android
Android Auto app (screenshot YouTube)

Per ora si tratta di una funzionalità da impostare con una certa e particolare maestria, mediante l’utilizzo di linguaggio sqlite3, modificando particolari sezioni. Quindi se ne sconsiglia il tentativo se non particolarmente esperti, come in questo caso Gabriele. Tuttavia la sua azione ha permesso di poter capire che esiste la possibilità di una completa interazione con le app di messaggistica.

Si tratta di interfacce grafiche e completamente dedicate. Inoltre si può riuscire a far scrivere un messaggio direttamente da WhatsApp tramite dettatura ad Assistant. Si aggiunge anche la funzionalità di riprodurre messaggi vocali, ma non si sa ancora se vengano mostrate solo le notifiche recenti o l’intera lista chat.

Data la ancora lavorazione di questo completo supporto tra le app ed Auto, non si riesce a capire se le notifiche vengano raggruppate nell’icona di riferimento oppure nel centro notifiche. Il progetto esiste ed è in fase di sviluppo ed implementazione, si attende solo la sua presentazione ufficiale.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Android, su Windows 10 grazie a Project Latte