Android 12 vuol facilitare l’uso degli smartphone con la modalità ad una mano

Parte la distribuzione della Developer Preview 2 di Android 12 e nel novero delle funzionalità in test spicca anche la modalità ad un mano, sulla falsariga dell’aggiunta già presente sul rivale iOS.

Android 12 modalità ad una mano
Il meccanismo di funzionamento della modalità ad una mano di Android 12 (Screenshot YouTube)

Google compie un altro passo in vista del rilascio finale di Android 12, nuova versione del sistema operativo mobile più diffuso in campo smartphone. E’ infatti delle ultime ore la notizia della distribuzione della Developer Preview 2 riservata unicamente appannaggio degli sviluppatori e sono già diverse le notizie in merito alle prime novità distintive trapelate. Come precisato da 9To5Google, il gigante di Mountain View ha finalmente deciso di implementare in via nativa una delle funzionalità più gettonate tra i consumatori: la modalità ad una mano.

Si tratta di una aggiunta inaugurata da qualche tempo anche su iPhone grazie all’apposita funzionalità del sistema operativo iOS. Tale implementazione permetterà ai consumatori di utilizzare più agevolmente gli smartphone con display grande, complice un adattamento automatico dell’interfaccia in maniera tale da poter raggiungere ogni punto con una sola mano.

Per poter abilitare la specifica modalità, basterà a tale stregua accedere alle impostazioni di Android 12 e selezionare l’apposita voce nella sezione “Gesti e immagini”. Il meccanismo di funzionamento è identico a quello già visto su iPhone: laddove attivata, tutta l’interfaccia si sposterà verso il basso, occupando consequenzialmente metà schermo. L’immagine riportata qualche riga sopra rende più chiaro ed evidente quanto appena affermato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Xiaomi, l’ultimo brevetto vuol proteggere gli utenti dagli occhi indiscreti

Maggior controllo sulla funzionalità

Android 12 modalità ad una mano
Il logo di Android 12 (Screenshot YouTube)

Contrariamente all’approccio di Apple, Android 12 offrirà tuttavia un maggior controllo sulle funzionalità e nel novero di queste figura anche la possibilità di uscire dalla modalità ad una mano quando si cambia app e un timeout che riporta lo schermo ad una interfaccia più tradizionale dopo 12 secondi di inutilizzo. Quest’ultimo fattore potrebbe essere un problema per gli utenti che hanno bisogno di più tempo per toccare un elemento e in tal senso vedremo in prosieguo se Google interverrà in materia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> 6 anni al ragazzo che pubblicava tweet con account Apple, Musk e Obama

Benché non ci siano garanzie circa l’effettiva presenza della modalità ad una mano sulla versione stabile di Android 12, appare quantomeno probabile che Big G voglia perseguire fino in fondo tale strada, a meno di problematiche emerse nei prossimi mesi di test. In fondo, si tratta di una funzionalità più volte citata come in predicato di fare il suo ingresso su Android, anche solo per adeguarsi ad una funzione presente sul rivale iOS di Apple.