Xiaomi pigliatutto: supera Samsung ed è prima in Europa

Xiaomi supera finalmente Samsung e si piazza al primo posto in Europa per numero di smartphone spediti durante il secondo trimestre del 2021.

Xiaomi primo posto Europa
La mastodontica crescita di Xiaomi vale il primo posto in Europa (AdobeStock)

Xiaomi si conferma sempre più protagonista assoluta dell’industria mobile. Dopo aver superato Apple per numero di spedizioni globali, il prolifico produttore cinese ha adesso messo la freccia anche a danno di Samsung, piazzandosi al primo posto in Europa. I numeri snocciolati nelle ultime ore dalla società di monitoraggio Strategy Analytics danno dunque concretezza alla vertiginosa crescita di Xiaomi, esempio virtuoso di lungimiranza nelle strategie commerciali e di marketing.

A fronte di un ragguardevole tesoretto di 12,7 milioni di smartphone spediti in tutta Europa, la società guidata dall’addì Lei Jun è riuscita a conquistare una quota mercato del 25,4%. Il successo raccolto vale per la prima volta il sorpasso ai danni di Samsung, costretto a ritirarsi al secondo posto in virtù del suo 24%. Più distante Apple, medaglia di bronzo nella speciale graduatoria come confermato dalla quota mercato del 19,2%.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Green Pass anche su Apple Watch, è possibile con questo semplice trucco

Non soltanto Xiaomi: che numeri per Oppo e Realme

Xiaomi primo posto Europa
Oppo e Realme sono rispettivamente quarti e quinti brand in Europa (AdobeStock)

Cambia dunque la geografia del settore mobile in Europa e in quest’ottica appare decisivo un altro dato: la crescita del sodalizio di Shenzhen è del 67% su base annua. Un dato praticamente opposto rispetto a quello registrato da Samsung, che invece ha subìto un calo del 7% rispetto al secondo trimestre dello scorso anno. Il 2021 è insomma positivissimo per Xiaomi, a conferma di un percorso scandito finora da numeri record sia tra i top di gamma che, soprattutto, tra gli smartphone più economici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Android 12 alle porte: quali smartphone Xiaomi riceveranno l’aggiornamento

Guardando il consuntivo riportato dagli specialisti di Strategy Analytics, emerge lo strapotere in Europa delle società di derivazione cinese. Un successo addebitabile al buon rapporto qualità-prezzo che caratterizza spesso gli smartphone Android di matrice orientale, tanto nei flagship quanto soprattutto nei modelli più accessibili, praticamente irraggiungibili anche dalla concorrenza più blasonata. Oltre a Xiaomi, si segnala in quest’ottica l’ottimo score raggranellato da Oppo e Realme, rispettivamente quarta e quinta in graduatoria a fronte di una quota mercato del 5,6% e 3,8%. Soddisfazione dunque anche per la capogruppo BBK, il cui rinnovato assetto societario sembra dare i primi frutti.