Xiaomi Mi Pad 5, nessun segreto sul prossimo tablet Android cinese

Xiaomi Mi Pad 5 andrà a rimpinguare la schiera dei tablet Android, sempre più ricercati complice l’emergenza COVID-19. Il dispositivo sarà animato dal processore Snapdragon 870 e offrirà il supporto ad una stylus.

Xiaomi Mi Pad 5 tablet Android economico
Logo Xiaomi (AdobeStock)

Xiaomi Mi Pad 5 segnerà il ritorno del prolifico produttore cinese all’interno del segmento dei tablet Android. Una mossa tutto sommato scontata, complice il successo registrato dai dispositivi in questione a seguito dell’emergenza epidemiologica ancora in atto. Il debutto commerciale del rinnovato Mi Pad è programmato entro il 2021 e, come confermato da alcune indiscrezioni dei giorni scorsi, sarà impreziosito dall’interfaccia proprietaria MIUI appositamente studiata per poter esaltare le peculiarità distintive dei tablet.

Non sappiamo ancora molto sui programmi commerciali di Xiaomi – in particolar modo sull’esistenza di una possibile variante global – ma sembra essere ormai definito il quadro delle caratteristiche chiave del nuovo tablet Android cinese. Stando ad alcuni rumors raccolti su Weibo (il social network orientale equivalente a Facebook), Xiaomi Mi Pad 5 avrà un aspetto estetico a metà strada tra l’iPad e il Mi 11, primo smartphone a far sfoggio del processore Snapdragon 888: del primo riprenderà i materiali in lega di alluminio e la parte frontale, mentre del secondo condividerà il particolare design della doppia fotocamera posteriore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Xiaomi Redmi Note 9T protagonista della nuova offerta 5G di TIM

La presunta scheda tecnica di Xiaomi Mi Pad 5

Xiaomi Mi Pad 5
Logo Xiaomi (AdobeStock)

Il tablet farà sfoggio di un display di tipo LCD in 16:10 a risoluzione 2K impreziosito dalla frequenza di aggiornamento di 144Hz e da una frequenza di campionamento tattile di 480Hz. Ancora sconosciuta la dimensione esatta del pannello, ma è assai probabile che possa attestarsi sugli undici pollici. Sul fronte della scheda tecnica, spicca in primo luogo la presenza del processore Snapdragon 870 – lo stesso, per inciso, impiegato anche su Redmi K40 – opportunamente accoppiato ad almeno 8 gigabyte di memoria RAM e 128 gigabyte di spazio di archiviazione interno. Completano il quadro una fotocamera frontale da 20 megapixel e una fotocamera principale da 48 megapixel con sensore Sony IMX586, lo stesso del vecchio Mi 9. Da rimarcare la presenza di una stylus, elemento che porterà il nuovo tablet Xiaomi a duellare a distanza con le più blasonate proposte di Apple e Samsung.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Redmi K40 sfida Galaxy S21 con specifiche super e prezzi competitivi

Benché il debutto commerciale dovrebbe inverarsi tra qualche mese, l’indiscrezione odierna offre preziosi suggerimenti circa il possibile prezzo di vendita di Xiaomi Mi Pad 5. Secondo i bene informati, il dispositivo in questione dovrebbe avere un listino superiore ai modelli di passata generazione. In particolare, la versione base costerà circa 619 dollari, mentre la più mastodontica con a bordo 12 gigabyte di RAM e 512 gigabyte di storage sfonderà quota 700 dollari.