Xiaomi Mi 12, le prime specifiche sono da urlo: è questo il nuovo flaghip killer?

Trapelano in rete le prime indiscrezioni sulle caratteristiche di Xiaomi Mi 12 e le specifiche tecniche riportate confermano la vocazione flagship killer del nuovo smartphone cinese.

Xiaomi Mi 12 caratteristiche
L’attuale Xiaomi Mi 11

I lavori attorno allo sviluppo di Xiaomi Mi 12 proseguono a ritmo spedito. Il produttore cinese guarda già al prossimo anno malgrado l’imminente approdo di Mi MIX 4 e del suo secondo smartphone pieghevole, a conferma della volontà di bissare i positivi numeri raggranellati dagli attuali modelli in commercio. Abbiamo già detto che l’uscita della nuova gamma di dispositivi potrebbe inverarsi addirittura entro il 2021 e proseguiamo adesso con ulteriori notizie emerse nelle ultime ore, le quali confermano la marcata vocazione flagship killer del prossimo gioiello griffato Xiaomi.

Stando a quanto riportato dalla piattaforma cinese MyDrivers, il nuovo Xiaomi Mi 12 potrebbe esser finito presso i database dell’ente IMEI, come testimonia il codice modello 2112123AC che campeggia all’interno dell’ente di certificazione. Non ci sono ancora conferme ufficiali circa le sue specifiche tecniche, ma appare quantomeno scontato immaginare la presenza del processore Snapdragon 895, chipset in predicato di essere ufficializzato da Qualcomm nelle prossime settimane e verosimilmente caratterizzante la maggior parte degli smartphone Android top di gamma del 2022.

LEGGI ANCHE >>> Huawei studia l’ingresso in un nuovo mercato: pronta la novità super

Display LTPO come su iPhone 13

Xiaomi Mi 12 fotocamera 200 megapixel
La fotocamera potrebbe essere uno dei punti nevralgici di Mi 12

Svariati media cinesi sostengono importanti miglioramenti al comparto fotografico, grazie anche alla presenza di un sensore da ben 200 megapixel con dimensione di un pollice: in ragione della stretta affinità con le recenti indiscrezioni su Galaxy S22 Ultra, è probabile che tale componente possa esser realizzato da Samsung, già patner prezioso di Xiaomi. Tra le aggiunte potrebbe altresì figurare l’implementazione di una ricarica cablata a 120 watt e una ricarica wireless fino a 100W, coerentemente con le ultime tecnologie adottate dal produttore cinese in materia.

LEGGI ANCHE >>> Aruba attaccata dagli hacker, nel mirino i dati degli utenti

Il pezzo forte potrebbe comunque esser il display, complice l’introduzione di un pannello di tipo LTPO con frequenza di aggiornamento a 102Hz, mutuando la medesima strategia al vaglio da Apple con la serie iPhone 13. Per quanto ancora tutte da confermare, le specifiche accennate dalle indiscrezioni sembrano esser piuttosto plausibili, anche nell’ottica di un miglioramento rispetto alla scheda tecnica dell’attuale Mi 11.