Xiaomi lancia il suo sistema di infotainment: tutti i dettagli su CarWith

Dopo Android Auto e Apple Car, anche Xiaomi ha deciso di lanciare il suo sistema di infotainment. Ecco tutti i dettagli

Al giorno d’oggi, i vari sistemi di infotainment presenti sul mercato sono diventati indispensabili per milioni di automobilisti in tutto il mondo. Grazie ad Apple Car e Android Auto, è possibile accedere ad una miriade di funzionalità diverse in pochi passi. Dalla connessione bluetooth al navigatore, passando per le chiamate e la lettura dei messaggi.

xiaomi carwith 20220212 cellulari.it
Anche Xiaomi si prepara a lanciare il suo primo sistema di infotainment (Adobe Stock)

Alla lista, pare abbia deciso di aggiungersi anche Xiaomi. Con l’ultima versione beta della MIUI 13, infatti, arriva anche CarWith. Si tratta della nuova alternativa ad Android Auto che potrebbe arrivare per tutti già nelle prossime settimane.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Concorso Ferrero Rocher di San Valentino, occhio alla truffa su WhatsApp

Xiaomi CarWith, ecco cosa c’è da sapere

xiaomi carwith 20220212 cellulari.it
Ecco tutto quello che c’è da sapere su CarWith, al momento disponibile solo in versione Beta su territorio cinese (screenshot)

All’interno dell’ultima versione beta della MIUI 13 V22.2.7, Xiaomi ha deciso di inserire anche CarWith. Si tratta del personale sistema di infotainment progettato dall’azienda cinese, in grado di collegare lo smartphone all’auto e offrire decine di funzionalità diverse. Al momento, ci sono già vari servizi che si possono visualizzare direttamente dall’automobile. Si parla per esempio di navigatore, musica, chiamate e altre applicazioni utili.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Iliad, WindTre, TIM, Vodafone o altro? Le offerte mobile più vantaggiose per numero di giga

Sono emerse anche le prime immagini a riguardo, sufficienti per fornirci indizi extra su quello che sarà il sistema di infotainment targato Xiaomi. L’interfaccia sembra essere molto semplice, con una barra laterale che mostra le app ed una posizionata in alto per lo stato del telefono. Il tutto è per ora limitato ai modelli Mi 11, 11i, 11X e 11 Pro, oltre a Redmi K40 Pro e K40 Pro+. Non resta che aspettare e capire se, nei piani dell’azienda, ci sia anche la volontà di approdare in versione Global con questa interessante novità. Una valida alternativa ai sistemi attualmente sul mercato potrebbe essere apprezzata agli utenti europei.