Concorso Ferrero Rocher di San Valentino, occhio alla truffa su WhatsApp

Negli ultimi giorni, sta girando su WhatsApp una pericolosa truffa legata ad un presunto concorso di San Valentino promosso da Ferrero Rocher

Il periodo di San Valentino sta venendo sfruttato anche da cybercriminali e malintenzionati in tutta Italia. Stando a quanto segnalato da moltissimi utenti, su WhatsApp sta girando un messaggio che parla di un presunto concorso promosso da Ferrero Rocher.

truffa whatsapp 20220211 cellulari.it
Spunta una nuova truffa su WhatsApp legata ad un presunto concorso di Ferrero Rocher (Adobe Stock)

Si tratta chiaramente di una truffa, in quanto il testo contiene un link che potrebbe portare a gravissimi rischi per le potenziali vittime. Ecco come riconoscere subito il tentativo di phishing e quali accorgimenti seguire per evitare di finire in guai molto seri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gli italiani sui social, numeri da capogiro quelli registrati nell’ultimo periodo

Truffa concorso Ferrero Rocher, ecco cosa c’è da sapere

truffa whatsapp 20220211 cellulari.it
Ecco come riconoscere subito il tutto, che rischia di portare via dati sensibili ed altre informazioni personali (Pixabay)

A distanza di qualche mese dall’ultima volta, tornano a farsi sentire le truffe su presunti concorsi a premi. Questa volta, si tratta di San Valentino e più nello specifico di Ferrero Rocher. Sta girando su WhatsApp un avviso al quale diverse persone hanno deciso di cliccare, con un link che rimanda ad un questionario pieno di insidie. Stiamo infatti parlando di una pagina nella quale, come una sorta di alert, viene annunciata la vincita di un premio omaggio. In realtà, però, si tratta di tutt’altro. Compilando il form, vengono forniti a malintenzionati informazioni personali e dati sensibili.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> I visori AR di Apple generano sempre tanta euforia: rispunta il realityOS

In casi come questo, il consiglio è quello di stare sempre sull’attenti. Mai grandi aziende comunicato ai propri clienti via WhatsApp, soprattutto quando si tratta di premi. E soprattutto è quasi impossibile che i link indicati siano privi di insidie. Il phishing è all’ordine del giorno, in maniera specifica in un periodo come questo. E non mancano le vittime purtroppo, che spesso sono utenti poco esperti del settore e potrebbero cascare più facilmente in truffe di questa tipologia.