WindTre attiva il blocco sui servizi VAS. Novità sul roaming in UE

WindTre comunica l’attivazione del barring sugli abbonamenti nascosti che ci azzerano il credito. Buone notizie anche sul fronte roaming like at home: ecco cosa succederà in UK.

Windtre
WindTre, novità sui VAS e sul roaming in UE (it.wikipedia.org/wiki/Wind_Tre)

A partire dal 18 gennaio 2021 WindTre ha attivato il blocco sui servizi VAS anche sulle SIM rilasciate fino allo scorso 17 ottobre. Sono considerati Value-Added Services (servizi a valore aggiunto) tutti gli abbonamenti a pagamento con terze parti che si attivano inconsapevolmente e che sono spesso associati a videogames, meteo, oroscopi o gossip.

L’attivazione dei servizi VAS comporta una sgradita e imprevista spesa aggiuntiva che finisce per azzerarci il credito. Per questo la Procura di Milano ha avviato il sequestro preventivo di oltre 21 milioni di euro ai danni di WindTre. A tanto ammonta il fatturato illecito ricavato con i VAS. Il barring – ossia il blocco – dei VAS è attivo di default sulle SIM erogate dal 18 ottobre 2020.

Come si legge sul sito ufficiale di WindTre, il blocco non inlcude messaggi di InfoBanking, Televoto, charity sul 455, Mobile Ticketing e/o parking, carrier billing per l’acquisto di contenuti digitali tramite credito telefonico presso e-store di chiara reputazione. Per capirsi, nessun blocco vi impedirà di comprare prodotti su Apple Store, Google Play Store e tutti i negozi digitali che implicano una consapevole e inequivocabile registrazione.

Sin da dicembre 2020, WindTre aveva già introdotto un ulteriore step, necessario per accettare un abbonamento di tipo VAS: l’utente deve confermare la sottoscrizione al servizio via password. Chi volesse rimuovere il blocco per accedere ai servizi a sovrapprezzo, dovrà rivolgersi al 159 (via chiamata o chat), inviare una pec a servizioclienti159@pec.windtre.it o recarsi presso un punto vendita WindTre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Galaxy S21 con WindTre: i prezzi per l’acquisto a rate

WindTre, non solo il barring: buone notizie per i clienti in viaggio all’estero, in particolare in UK

Brexit roam like at home
Per ora la Brexit non comporterà tariffe dati aggiuntive durante i viaggi in UK (pixabay.com)

Buone notizie in arrivo per il clienti WindTre in viaggio nei paesi della Comunità Europea. WindTre ha infatti aderito al regolamento europeo Roam Like At Home, che elimina tariffe aggiuntive quando si utilizza il proprio telefono nell’UE, con “l’aggiunta dei paesi dell’Area Economica Europea”.

LEGGI ANCHE->Android Auto pensa al futuro: le novità in arrivo nel 2021

Nella fattispecie, aumenta il traffico dati accesibile in roaming: i clienti WindTre potranno calcolare a questo link i GB che avranno a disposizione nei paesi compresi nell’iniziativa. La sorpresa, se vogliamo, è che lo stesso regolamento sarà applicato nel Regno Unito, nonostante la Brexit, almeno fino a comunicazione contraria. Sicuramente un’ottima notizia per i viaggiatori, dato che Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord restano ancora mete turistiche super gettonate.