POCO F2, notizie incoraggianti sulla scheda tecnica

Un dirigente dell’azienda ha smentito le voci attorno all’elemento saliente della scheda tecnica di POCO F2: il nuovo smartphone Android non sarà infatti animato dal processore Snapdragon 732G di Qualcomm, bensì da un chipset ancor più potente.

POCO F1 debutto
Il nuovo POCO M3 (Screenshot Poco.net)

S’infittiscono le voci attorno al debutto di POCO F2, promettente nuovo smartphone Android destinato a rimpinguare il mercato mobile. Dopo le conferme dell’azienda – tramite i suoi profili social – risalenti agli ultimi scampoli del 2020, l’attenzione della rete è adesso rivolta all’anticipazione della scheda tecnica del dispositivo animato dal “robottino verde”, che avrà l’importante compito di incrementare il volume di vendite del brand cinese distaccatosi recentemente dalla più quotata Xiaomi.

In tal senso, si registrano importanti novità provenienti direttamente da un dirigente di POCO, il quale ha avuto modo di confermare che il nuovo smartphone Android non sarà alimentato dal processore Snapdragon 732G di Qualcomm, così come invece vociferato tempo addietro. Si tratta, ad ogni buon conto, di una sottolineatura di non trascurabile rilievo, dal momento che permette di orientare circa l’esatto posizionamento commerciale del dispositivo: in luogo della fascia media, il prossimo smartphone POCO dovrebbe infatti rimpinguare il segmento top di gamma del mercato, anche grazie al solito rapporto qualità-prezzo come da tradizione del brand.

Eloquente è infatti l’anticipazione lanciata dal dirigente dell’azienda: “Il successore di POCO F1 non sarà alimentato dal processore Snapdragon 732G, bensì da un chip collocato in una fascia ancora superiore“. E chissà che POCO F2 non possa bissare i record fatti registrare dal modello di generazione precedente, apprezzato soprattutto per aver coniugato specifiche tecniche di un certo rilievo (su tutti, lo Snapdragon 845, parte integrante del “cugino” Xiaomi Mi 8) con un prezzo di listino pressoché concorrenziale (in Italia, appena 399 euro). Le uniche caratteristiche certe sono finora due: il display AMOLED impreziosito dal supporto al refresh rate a 120Hz e la generosa batteria da 4.200mAh.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> I prezzi dell’intera gamma Galaxy S tra aumenti ma anche riduzioni dei listini

Smentito l’arrivo dei primi notebook Windows di POCO

POCO F2 uscita
Il logo POCO (Poco India)

Il dirigente indiano ha altresì avuto modo di abbozzare un riepilogo circa le strategie commerciali di POCO. In tal senso, sono state seccamente smentite le voci riguardanti l’approdo di un economico notebook Windows 10, malgrado la certificazione di due batterie per laptop (contrassegnate dai numeri di modello R15B02W e R14B02W) presso lo specializzato ente indiano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Signal non funziona: la rivale di WhatsApp si blocca a suon di utenti

Il focus del brand continuerà insomma ad essere incentrato sugli smartphone – e sul POCO F2 in particolare – sia pure inframmezzati da prodotti per così dire accessori: secondo le ultime indiscrezioni raccolte in rete, POCO starebbe infatti lavorando su una nuova versione delle POCO Pop Budz, nello specifico auricolari senza fili destinati a migliorare – almeno nelle intenzioni – il modello commercializzato all’inizio del 2020.