WhatsApp su iPad, il CEO riaccende le speranze degli utenti

Il CEO dell’azienda risponde all’annosa domanda circa il rilascio dell’app WhatsApp su iPad, mostrando aperture significative

Non è un mistero che molti degli utilizzatori di WhatsApp e possessori di un tablet di Apple abbiano chiesto più volte a gran voce il rilascio di una versione dell’app di messaggistica istantanea appositamente sviluppata per iPad. Una mancanza che si ripercuote da ormai diversi anni senza tuttavia trovare uno sbocco decisivo, un po’ come accaduto con un’altra applicazione di proprietà dell’ex Facebook, ossia Instagram.

app WhatsApp su iPad
Ancora voci sul rilascio di WhatsApp su iPad (Unsplash)

Eppure, i discorsi attorno alla realizzazione di un porting di WhatsApp su iPad continuano a fioccare in rete, tra aperture ottimistiche e buoni propositi. Come quello del CEO di WhatsApp, che interpellato in queste ore dall’autorevole The Verge ha spiegato che “piacerebbe alla società accontentare gli utenti, realizzando un’app per iPad“.

LEGGI ANCHE>>>Redmi Note 11 vs Redmi Note 10, scheda tecnica a confronto

WhatsApp e il supporto al multi-dispositivo

app WhatsApp su iPad
WhatsApp porterà prima o poi la sua app anche sul tablet di Apple (Unsplash)

D’altro canto, la tecnologia è andata avanti e si è evoluta negli anni, risolvendo alcuni punti critici che ostacolavano il rilascio di WhatsApp anche sui tablet di Apple. Il motivo principale dell’assenza, lo ricordiamo, è legato al modo in cui i dati erano crittografati sulla piattaforma di WhatsApp, che non consentiva all’azienda di sincronizzarli in modo sicuro su più dispositivi e di mantenere quindi lo stesso livello di crittografia sui vari devices utilizzati dall’utente. “Abbiamo lavorato molto sul supporto al multi-dispositivo” è il laconico commento di Cathcart a The Verge.

LEGGI ANCHE>>>WhatsApp nel mirino della Commissione UE: “entro febbraio chiarimenti sulla policy privacy”

Lo scorso anno, la versione beta di WhatsApp ha finalmente esteso il supporto al multi-dispositivo, ma con alcuni limiti che ancora ad oggi restano piuttosto incombenti: segnaliamo, a tale stregua, l’assenza del supporto per iPad e il fatto di avere bisogno dello smartphone collegato a Internet affinché la tecnologia funzioni perfettamente. Limiti che WhatsApp sta cercando di risolvere e l’implementazione di nuovi accorgimenti, che a detta del CEO dell’azienda consentiranno ai dati di rimanere connessi durante la sincronizzazione, rappresenterà senza dubbio un grimaldello di imprescindibile rilevanza per il fatidico rilascio dell’app WhatsApp su iPad. Le intenzioni ci sono tutte, e questo è già un punto di partenza piuttosto importante.