WhatsApp su più dispositivi: è arrivato l’annuncio tanto atteso

È probabilmente la funzione più attesa del 2021. Sarà finalmente possibile utilizzare WhatsApp su più dispositivi, al momento solo in beta

whatsapp
Finalmente è arrivato l’attesissimo annuncio per ciò che riguarda il multi dispositivo (Adobe Stock)

Se ne parla da ormai qualche mese, con la notizia che si appresta a diventare ufficiale. WhatsApp vuole introdurre il multi device, ossia la possibilità di utilizzare uno stesso account su più dispositivi contemporaneamente. Tra sviluppi e ritardi del caso, sembra finalmente arrivato il momento di toccare con mano uno degli update più attesi dell’anno.

Come spiegato proprio dalla piattaforma di messaggistica con un post sul suo blog ufficiale, l’ultima versione di Whatsapp Beta permette già da ora di testare la novità. Ancora qualche settimana di aggiustamenti, e poi l’update dovrebbe essere rilasciato in versione globale e per tutti. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Xiaomi Mi 12, le prime specifiche sono da urlo: è questo il nuovo flaghip killer?

WhatsApp e il multi device, ecco come funziona

WhatsApp Beta crittografia end-to-end backup
Ecco come funzionerà il tutto e quando verrà rilasciato in versione globale (AdobeStock)

In versione beta, è finalmente disponibile il multi device di WhatsApp. Si tratta di una delle funzionalità più attese, che permette di effettuare l’accesso da più dispositivi con uno stesso account. Chi ha installato l’ultima versione beta sul proprio smartphone, può sin da subito provare la nuova funzione. Basta andare sui tre puntini in alto a destra e poi su Dispositivi Collegati. Qui dovrebbe spuntare una nuova opzione, che in inglese viene tradotta come “Multi-device beta“. Abilitandola, l’account verrà scollegato immediatamente dai browser e dalle app desktop alle quali era già connesso, chiedendo nuovamente il login. Una volta fatto il tutto, spunterà una versione beta anche di WhatsApp Web.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Pirateria audiovisiva, IPTV e Pezzotto invadono lo sport

La differenza sostanziale sta nel fatto che ora l’app desktop funzionerà indipendentemente dallo smartphone. Per fare una prova, potete spegnere il device principale e provare a scrivere in una qualsiasi chat da PC: vedrete che non ci sarà alcun intoppo. Ancora qualche settimana di test e prova da parte degli utenti, e poi finalmente l’aggiornamento verrà rilasciato per tutti, sia su iOS che su Android.