WhatsApp, il nuovo aggiornamento strizza l’occhio a chi possiede più di uno smartphone

Il nuovo aggiornamento di WhatsApp Beta per Android compie un ulteriore passo in avanti in vista dell’attesa modalità multi-dispositivo da smartphone a smartphone, su cui gli sviluppatori dell’app di messaggistica sono da tempo al lavoro

Mentre sono attese novità per quanto riguarda il trasferimento delle chat da Android a iOS, gli sviluppatori di WhatsApp hanno deciso di rivolgere lo sguardo su un altro progetto molto atteso tra gli utilizzatori dell’app di messaggistica istantanea: la modalità multi-companion.

WhatsApp multi-dispositivo
Arrivano novità sul multi-dispositivo tra smartphone su WhatsApp (AdobeStock)

Per i meno esperti, ci riferiamo alla possibilità di aggiungere un secondo smartphone su WhatsApp, con vantaggi indubbiamente considerevoli lato pratico. L’ultimo aggiornamento legato a questa modalità risale a maggio e, come precisato a suo tempo dagli sviluppatori, farà sì che in futuro l’app di messaggistica consentirà agli utenti di collegare un secondo dispositivo mobile al profilo WhatsApp per l’invio di messaggi, anche in assenza di connessione Internet attiva sul device principale.

Come precisato dal “solito” WABetaInfo, il nuovo aggiornamento di WhatsApp Beta per Android (versione 2.22.15.13) ha introdotto un ulteriore passo in avanti in vista del rilascio di questa funzione. Secondo la fonte, la cronologia delle chat verrà copiata direttamente sul secondo dispositivo ed è inequivocabile il messaggio che l’app di messaggistica restituirà agli utenti non appena verrà eseguito l’accesso sullo smartphone secondario.

In questo modo, le conversazioni verranno copiate in modo criptato, aggiungendo anche un ulteriore livello di sicurezza. Il tempo di trasferimento delle chat dipenderà ovviamente dalla quantità di conversazioni presenti all’interno dell’account.

WhatsApp, si lavora ancora sul multi-dispositivo

Non abbiamo ancora informazioni sul rilascio della funzione, che di fatto permetterà all’app di messaggistica istantanea di compiere un ulteriore passo in avanti in vista dello sviluppo della modalità multi-dispositivo, ad oggi disponibile soltanto tra smartphone e computer desktop.

Rendere possibile il collegamento di due smartphone connessi sotto lo stesso account WhatsApp costituirebbe non soltanto una sorta di chiusura del cerchio, ma anche un modo per l’app di messaggistica istantanea di allinearsi alla rivale Telegram, che proprio nelle scorse settimane ha annunciato l’arrivo del programma di abbonamento Premium.

Vi daremo riscontro non appena ci saranno ulteriori novità dedicate a WhatsApp e alla modalità multi-dispositivo.