Android Auto, un grave bug rende molte funzionalità inutilizzabili: come risolvere

Nelle ultime ore, diversi utenti hanno segnalato un grave bug su Android Auto che rende inutilizzabili alcune funzionalità. Ecco cosa bisogna fare per risolvere subito

Google sta puntando parecchio anche sul suo sistema di infotainment. Sono diversi gli aggiornamenti per Android Auto già rilasciati nel corso di questi primi mesi del 2022, e tanti altri aspettano solo di vedere la luce (dopo i dovuti test del caso).

android auto 20220708 cellulari.it
Diversi utenti hanno segnalato un grave bug con Android Auto che ne impedisce il normale utilizzo (Adobe Stock)

Non mancano però i problemi, come per esempio i soliti bug che di volta in volta vengono segnalati dagli utenti. Proprio nelle scorse ore, sono iniziate ad emergere segnalazioni in merito ad un disservizio legato tanto alle icone quanto alla taskbar. Tutti elementi che risultano essere enormi e rendono l’intero servizio inutilizzabile.

Bug di Android Auto, ecco tutto quello che c’è da sapere

android auto 20220708 cellulari.it
Pare che le icone siano di molto più grandi del normale, causando disservizi molto pesanti per il sistema di infotaiment (Adobe Stock)

Un problema piuttosto grave e che rende inutilizzabile Android Auto. Se non con i comandi vocali, che sopperiscono all’impossibilità di cliccare sullo schermo e sfruttare il touch screen. Stanno continuando ad arrivare segnalazioni sia su Reddit che sul forum di supporto ufficiale Google in merito. Le icone e la task bar risultano essere enormi, non permettendo all’utenza di sfruttare le singole applicazioni se non con l’attivazione tramite voce.

Pare che Google sia già a conoscenza del problema emerso, e starebbe lavorando ad un nuovo aggiornamento con il fix del bug. Facendo un rapido resoconto delle segnalazioni arrivate, i problemi arriverebbero principalmente da smartphone Samsung, OPPO, OnePlus e Xiaomi. Tutti accomunati dal sistema operativo Android 12. Ma come fare per risolvere? Un utente ha spiegato di aver sopperito al problema installando una versione datata del software, mentre per altri il bug persiste. Non rimane che attendere un firmware aggiornato da parte di Big G che, se tutto andrà come da programma, potrebbe arrivare già nei prossimi giorni. Sarà sicuramente compito dell’azienda di Mountain View esprimersi a riguardo, non appena il team di sviluppatori avrà pronta la versione aggiornata del software.