Visore AR di Apple solo con abbonamento mensile? Spunta l’indiscrezione

Stando a quanto si legge in rete, il nuovo visore AR di Apple potrebbe essere utilizzabile solo con abbonamento mensile

Sale l’attesa per il primo visore AR ufficiale di Apple. L’azienda di Cupertino ci sta lavorando da tempo, per entrare a gamba tesa in un mercato mai così fiorente. Con l’esplosione del metaverso e della realtà aumentata, infatti, questi apparecchi faranno sempre di più parte della nostra quotidianità.

visore apple 20220218 cellulari.it
Il nuovo visore di Apple potrebbe essere utilizzabile esclusivamente con un abbonamento mensile (Adobe Stock)

In attesa di eventuali annunci ufficiali, stanno continuando ad emergere dettagli su tutte le caratteristiche che dovrebbero andare a comporre il nuovo device targato Apple. Il prezzo di lancio dovrebbe attestarsi tra i 1000 e i 3000 dollari. Un costo molto alto, che però non basterà. Stando a quanto riferiscono gli analisti di TrendForce, infatti, servirà anche un abbonamento mensile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Digitale Terrestre, gravi limitazioni per le emittenti locali: tutti i dettagli

Visore AR di Apple, i dettagli sull’abbonamento mensile

visore apple 20220218 cellulari.it
Il canone periodico sarebbe destinato all’utilizzo delle applicazioni di terze parti disponibili (screenshot)

Un’indiscrezione lanciata in anteprima dagli analisti di Trendforce e che potrebbe trovare ulteriori conferme già nelle prossime settimane. Pare che Apple stia pensando di lanciare un abbonamento mensile obbligatorio in concomitanza con il lancio del suo primo visore AR. Una strategia simile a quella di HoloLens 2, che richiede già oggi un sovrapprezzo periodico per poter sfruttare le app di terze parti. L’idea del gigante di Cupertino sarebbe quello di richiedere un abbonamento proprio per sfruttare le varie applicazioni che entreranno a far parte di un App Store dedicato.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Realme e Redmi, la sfida degli smartphone di fascia media “premium”: che completezza!

Chiaramente si tratta solo di rumors e che non sono stati confermati ufficialmente da Apple. Considerando quanto ancora manca alla presentazione e al conseguente lancio dell’accessorio, è possibile che si decida di cambiare ancora nei prossimi mesi. Va inoltre sottolineato che, almeno per il primo lancio, il visore AR/VR sarà destinato esclusivamente alle aziende. Non rimane che aspettare e vedere se l’azienda deciderà di sbottonarsi e rilasciare informazioni aggiuntive in merito.