Viaggi, l’app che ti permette di tornare a volare in sicurezza

Con la diminuzione dei contagi da Covid-19 e l’aumento dei vaccini, gli amanti dei viaggi ma non solo, possono tornare a sperare di riprendere l’aereo, in sicurezza naturalmente. Per riaprire le frontiere, però, senza quarantena e con l’intento di ripartire nonostante l’emergenza sanitaria non sia del tutto ancora sconfitta, i governi di tutto il mondo devono essere sicuri di mitigare efficacemente il rischio di importazione di possibili contagi. Ciò significa avere informazioni accurate sullo stato di salute dei propri passeggeri.

Viaggi, come tornare a volare in sicurezza (Adobe Stock)
Viaggi, come tornare a volare in sicurezza (Adobe Stock)

In primis bisogna informare i passeggeri quali test servono, quali vaccini occorrono e altre misure prima di prendere un aereo. C’è un applicazione che, c’è da scommetterci, ci farà riprendere l’aereo, arriva da un ufficio di vetro e acciaio di Montreal, Quebec: la sede della International Air Transport Assocition, più semplicemente Iata, l’associazione che riunisce centinaia di compagnie aeree di tutto il mondo.

Viaggi, ecco Iata Travel Pass: l’app sicura ed efficiente, che snellisce anche i controlli

Viaggi, l'app per volare: è Iata Travel pass (Adobe Stock)

Ecco Iata Travel Pass, un’applicazione mobile che aiuta i viaggiatori a memorizzare e gestire innanzitutto certificazioni verificate per i test o i vaccini Covid-19 e necessari per tornare a fare un viaggio. Attualmente è il più sicuro ed efficiente degli attuali processi cartacei utilizzati per gestire i requisiti sanitari (il certificato internazionale di vaccinazione o profilassi, ad esempio). Per affrontare questa sfida, la Iata ha lanciato Iata Travel Pass.

LEGGI ANCHE >>> Brutte notizie per i giocatori di Fifa: è arrivato l’annuncio

L’app fornisce i mezzi per verificare l’autenticità dei test o delle vaccinazioni, nonché l’identità di coloro che presentano i loro certificati. Dà informazioni accurate ai propri passeggeri sui requisiti dei test e la verifica che un passeggero soddisfi tutti i requisiti per il viaggio, nel segno delle norme vigenti e in sicurezza da emergenza sanitaria. Ha i mezzi per rilasciare certificati ai passeggeri riconosciuti dai governi, con informazioni accurate sui requisiti dei test, dove si possono fare i vaccini, come e dove trasmettere in modo sicuro i risultati, o certificati, per le compagnie aeree e per le autorità di frontiera.

LEGGI ANCHE >>> Boom di prodotti hi-tech contraffatti: perché il pericolo è dietro l’angolo

Tutto in una sezione “educational”, visto che le regole sono in costante evoluzione e variano da paese a paese. Il pass informa quindi i passeggeri, prima del viaggio, su quali test, vaccini e altre misure sono richieste. Offre dettagli su dove possono essere testati e dà loro la possibilità di condividere i risultati delle vaccinazioni in modo verificabile.

“Rispetto agli attuali mezzi basati su carta, l’app è più sicura ed efficiente” assicura l’associazione che riunisce centinaia di compagnie aeree di tutto il mondo: un app che potrebbe essere utile anche per snellire controlli e iter burocratici, che si annunciano pesanti. Così come le file da fare per guadagnarsi un viaggio.

L’app Iata Travel Pass è ora disponibile per il download sia Apple Store sia su Google Play, con una nota a margine importante: i viaggiatori non potranno utilizzarla a meno che la loro compagnia aerea non faccia parte di una prova. Se la compagnia aerea con cui si intende viaggiare partecipa a una di queste prove, allora sì: può fornire istruzioni su come utilizzarla.