Brutte notizie per i giocatori di Fifa: è arrivato l’annuncio

Poche ore fa è arrivato l’annuncio ufficiale. Brutte notizie per tutti coloro che giocheranno a Fifa 22 dal prossimo autunno

fifa 22
Brutte notizie per tutti coloro che hanno intenzione di giocare a Fifa 22 (Adobe Stock)

Come ormai da anni accade, i mesi a cavallo tra la primavera e l’estate sono cruciali per la creazione e lo sviluppo dei videogiochi sportivi che usciranno in autunno. Impossibile non menzionare Fifa 22, titolo calcistico per eccellenza prodotto dalla EA Sports. Poche ore fa, è arrivata una brutta notizia in questo senso per tutti i videogiocatori.

La Electronic Arts ha subito un pesante attacco hacker, con i cybercriminali che sono riusciti a prelevare dai server della software house americana un pacchetto con 780 Gigabyte di dati relativi al codice sorgente di molti videogiochi. Presi di mira anche pacchetti del motore grafico su cui si basano serie come appunto Fifa, ma anche Battlefield e Madden.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Passa a TIM giugno 2021: tanti giga e primo mese gratis con queste offerte

Fifa 22, rubati i dati del software in via di sviluppo

fifa 22
Un ingente attacco hacker ha permesso ai cybercriminali di rubare 780 Gigabyte di dati (Adobe Stock)

Un ingente attacco hacker, che ha permesso ai cybercriminali di metter mano a poco meno di 800 Gigabyte di dati. Gli utenti che hanno intenzione di giocare a Fifa 22 sono avvisati: nel pacchetto rubato c’è anche il software in via di sviluppo del titolo calcistico per eccellenza. A confermare il tutto un portavoce di Electronic Arts, intervenuto nella serata di ieri alla Cnn. Quali conseguenze ci saranno dopo tutto questo? Pare che siano stati trafugati i codici server per il matchmaking dei giocatori nel futuro Fifa 22. Una quantità descritta come “limitata”, comunque, e che non riguarda i dati dei players.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Whatsapp, quando l’account viene cancellato dopo 45 giorni

Allarme rientrato, dunque, per tutti coloro che temevano per la loro privacy. Il colosso americano ha già annunciato che si è mosso per vie legali e sta lavorando a stretto contatto con le autorità. Il pacchetto dati rubati può rivelarsi molto importante e prezioso per i cybercriminali, che potenzialmente potrebbero realizzare hack e sistemi per ottenere vantaggi in-game. Si teme che ora queste informazioni possano esser messe in vendita sul dark web, per un business del cheating che è sempre più in crescita.