Un campanello d’allarme: un asteroide sfiora la Terra senza che nessuno se ne accorga

Ha le dimensioni di un frigorifero, non alla americana, ma di dimensioni normali, tanto piccole quanto innocue per un asteroide. Che non farebbe affatto notizia, se non per il fatto che è passato relativamente vicino sulla Terra: ha attraversato i cieli dell’Antartide senza essere rilevato.

Asteroide (Adobe Stock)
Asteroide (Adobe Stock)

Il 2021 UA1, chiamato così l’asteroide in questione, ha recentemente superato la Terra lo scorso 25 ottobre. Il corpo cosmico si librava a soli 3.000 chilometri sopra la faccia del nostro Pianeta, ma sembra che nessun esperto sia stato in grado di raccogliere le letture e prevedere la traiettoria. Almeno fino a quando non ha attraversato i cieli dell’Antartide. La stessa NASA ha ammesso di non aver visto arrivare l’asteroide.

L’asteroide ospite dell’Antartide ha vagato inconsapevolmente sopra l’enorme calotta glaciale. Ma rispetto agli asteroidi conosciuti in passato che hanno visitato la Terra, l’UA1 del 2021 non era così massiccio come previsto.

Quel punto cieco alla base del passaggio inosservato da parte di 2021 UA1.

Asteroide (Adobe Stock)
Asteroide (Adobe Stock)

La dimensione registrata misurava circa 2 metri. Republic World ha riferito che anche se è piccolo, la velocità e altri fattori di movimento dell’asteroide 2021 UA1 potrebbero causare danni minimi, in caso di impatto con qualsiasi pianeta.

LEGGI ANCHE >>> Usa questi trucchi e scorciatoie su iPad per stravolgere l’esperienza d’uso

Le dimensioni, seppur contenute per un asteroide, potrebbero comunque dividere o bruciare l’atmosfera per un breve periodo di tempo. La principale preoccupazione che gli esperti sollevano riguardo al passaggio di 2021 UA1, però, non è il potenziale danno che avrebbe potuto causare o le conseguente di un impatto, ma il fatto che nessun esperto di astronomia, nemmeno gli osservatori, siano stati in grado di notarlo mentre si caricava nel cortile di casa del nostro pianeta.

LEGGI ANCHE >>> Fortnite ufficialmente bandito in un Paese: sarà addio dal 15 novembre

Scienziati, astronomi e osservatori si stanno interrogando sul perché l’asteroide sia passato inosservato per così tanto tempo. Una possibile teoria sarebbe quella che il flyby di UA1 2021 non è stato rilevato a causa della traiettoria dell’asteroide. Secondo una dichiarazione della NASA, infatti, la direzione da cui proveniva l’UA1 2021 è considerata dalla stragrande maggioranza degli astronomi, un punto cieco.

L’asteroide è stato spinto dal sistema solare interno invece di caricarsi verso la Terra e il sole, una situazione che rappresenta l’eccezione e non una regola. Accade davvero di rado. Il motivo per cui ci sarebbe questo punto cieco rilevato negli esami degli asteroidi sarebbe dato dalla visibilità del sistema solare interno, troppo bassa in quel punto a causa delle emissioni di abbagliamento del sole.

Indipendentemente dalle misure dell’asteroide, infatti, qualsiasi corpo celeste potrebbe essere difficile da osservare per i dispositivi a terra durante il giorno: la migliore possibilità di vedere l’aspetto limitato di questi oggetti sarebbe durante il crepuscolo, in cui anche i pianeti Mercurio e Venere appaiono nel cielo. Questa la teoria più plausibile. Almeno finora. Fatto sta che lo studio continua.