Twitter lancia i “Non mi piace” anche in Italia su iOS: di cosa si tratta

Da qualche ora, su Twitter stanno iniziando a venire introdotti i Non mi piace su iOS. Ecco cosa c’è da sapere a riguardo

Quante volte vi è capitato di leggere su Twitter messaggi o contenuti poco graditi, tanto da voler esprimere il vostro dissenso? Fino ad oggi, l’unica via percorribile è quella del retweet o della risposta direttamente sotto al contenuto.

twitter 20220219 cellulari.it
L’ultimo aggiornamento di Twitter introduce finalmente i Non mi piace, ma non è come sembra (Adobe Stock)

Da qualche tempo, però, il team di sviluppatori della piattaforma sta lavorando ai tanto famigerati “Non mi piace”. Stando a quanto segnalato, nelle ultime ore sta iniziando il rollout globale di questa feature anche in Italia. Almeno per il momento, solo su iOS.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Digitale Terrestre, l’8 marzo (ma non solo) s’avvicina. Cosa succede a RAI, Mediaset e agli altri canali

Non mi piace su Twitter, ecco come funzionano

twitter 20220219 cellulari.it
Questi downvote saranno infatti privati e visibili esclusivamente dalla piattaforma stessa (Adobe Stock)

I cosiddetti Downvote di Twitter stanno venendo introdotti anche in Italia. Una funzione all’apparenza utilissima e che gli utenti hanno richiesto a gran voce degli anni, ma che in realtà non arriva nella forma richiesta. Serviranno infatti esclusivamente alla piattaforma, per capire meglio quali sono i contenuti graditi e quali meno. Non saranno visibili pubblicamente dunque, ma solo dal social network stesso. Un piccolo passo in avanti rispetto al passato, ma ancora lontano da quello che potrebbe essere un vero e proprio capovolgimento di fronte rispetto agli anni scorsi.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Motorola Frontier senza più veli: tutti i dettagli sul nuovo top di gamma

Per darvi un’idea più concreta, ricordano molto le frecce verso il basso di Reddit. Ci sarà un’icona aggiuntiva nella barra dove è possibile rispondere, retweettare, mettere like o condividere un tweet. Non è ancora chiaro se e quando il tutto verrà reso pubblico, così da garantire un’interazione ancor maggiore tra creatori del contenuto e fruitori dello stesso. Ci si dovrà accontentare per ora. Nei prossimi giorni dovrebbe completarsi il rollout a livello globale, e anche voi dovreste aver accesso al comodo pulsante con un update del software.