Truth debutta oggi su App Store: come funziona il social network di Trump

A partire dalla giornata di oggi 21 febbraio, è possibile scaricare l’applicazione di Truth da App Store. Come funziona il social network di Donald Trump

Ormai diversi mesi fa, l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva annunciato che era in fase di sviluppo l’app Truth Social. Si tratta di una versione alternativa dei vari social network attualmente presenti in rete, con alcune novità e funzionalità che strizzano l’occhio alle richieste dell’utenza.

truth 20220221 cellulari.it
È stata finalmente lanciata l’app di Truth, il nuovo social network di Donald Trump (Getty Images)

A partire da oggi lunedì 21 febbraio, il software è disponibile e scaricabile tramite iOS, ma solo negli Stati Uniti. Il lancio era stato comunicato ai developer nella versione beta e dall’ex deputato Repubblicato e amministratore della Trump Media and Technology Group Devin Nunes.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Xiaomi 12 Ultra con Snapdragon Gen 1+, ecco quando arriverà sul mercato

Come funziona Truth, il social network di Donald Trump

truth 20220221 cellulari.it
Ecco cosa c’è da sapere sulla piattaforma pensata per combattere “la tirannia delle Big Tech” (screenshot)

Prima di scaricare l’app di Truth, bisogna però capire come funziona il nuovo social network di Donald Trump. Stando a quanto testimoniato da chi ha già avuto la possibilità di metterci mano, il concept è molto simile a quello di Twitter. E quindi spazi aperti nei quali condividere propri pensieri, ma anche contenuti multimediali, sondaggi e tanto altro. Molti dei dettagli sono in realtà ancora in fase di definizione, tanto che lo stesso Nunes ha dichiarato che la versione definitiva non arriverà prima di marzo.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> iPhone 11 vs Samsung Galaxy S22, qual è meglio? Lo rivela un test

Se non avete seguito il processo che ha portato alla nascita di Truth, forse un breve riassunto può tornarvi utile. Donald Trump ha sempre avuto un rapporto complicato con i social network in rete, soprattutto a seguito dell’attacco al Congresso statunitense del 6 gennaio 2021 e a tutto quello che ne è conseguito. Tra varie segnalazioni e ban continui, il tycoon ha pensato di “opporsi alla tirannia dell Big Tech” creando una sua piattaforma personale. Dopo mesi di progettazione e sviluppo, da oggi Truth è realtà.