TIM non supporterà più il 3G nel 2022, il futuro si avvicina

TIM non supporterà più il 3G tra non molto, l’azienda sta iniziando le manovre per spegnere questo tipo di rete.

Tim
Tim non supporterà il 3G dal 2022 (Screenshot)

Il 3G è stato per molti uno standard, un sogno. Ma parliamo di anni fa. La tecnologia più di ogni ambito si evolve velocemente, varia continuamente, e qualcosa che sembra venuto direttamente dal futuro in poco tempo diventa antiquariato. Questo discorso lo si può allargare veramente ad ogni tipo di ambito e di riflessione. Pensate ad uno smartphone, che magari avete preso al day one, al giorno di lancio, con tanto di preordine. Ecco che dopo pochi mesi esce il modello successivo, dopo qualche anno inizia a non aggiornarsi più e poi finisci con l’essere completamente considerato come qualcosa di anacronistico. Lo stesso discorso, anche se con tempi molto diversi, lo si può fare anche con gli standard di velocità della rete. Infatti, mentre il 4G sta diventando sempre più qualcosa di sdoganato, si inizia a pensare al 5G e addirittura al 6G. A svantaggio del 3G.

LEGGI ANCHE >>> Covid-19, registrato in Italia caso di positività di un gatto alla variante inglese

TIM non supporterà il 3G dal 2022

Antenna 5G (Pixabay)

IL 3G, che una volta significava una rete incredibilmente veloce, molto presto non sarà più supportato da TIM. Questa società, insieme ad altre, come Vodafone e Windtre, si sta muovendo per smantellare completamente la rete 3G. Uno standard ormai troppo vecchio, dato che ora il 4G è molto diffuso e si sta procedendo per la diffusione del 5G e i primi passi verso il controverso 6G.

LEGGI ANCHE >>> Finlandia è il Paese più felice del mondo, migliora l’Italia: la classifica

Con un comunicato, Tim ha fatto sapere che dal 2022 non supporterà più il 3G. Pertanto chi è un cliente TIM e ha uno smartphone vecchio dovrebbe iniziare a considerare seriamente l’idea di cambiare smartphone prima della fine del anno. Perché si rischia di non potersi più connettere fuori casa, ma doversi limitare ad usare il WiFi. Come abbiamo detto, sono sempre di più le aziende che si stanno muovendo in tal senso, per diffondere i nuovi standard di rete in termini di potenza, velocità e qualità.