Telegram X non è stato accantonato: nuova beta con numerose novità

Torniamo a parlare di Telegram X, app sperimentale che è stata da poco aggiornata con una nuova beta per Android

telegram x
Dopo quasi un anno, arriva una nuova versione beta di Telegram X (Adobe Stock)

Tra i progetti di cui si è parlato con più insistenza nei mesi scorsi, c’è sicuramente Telegram X. App sperimentale di Pavel Durov, è considerabile come il “client” alternativo della piattaforma principale. Utilizzata come banco di prova per nuove funzioni sperimentali, è stata abbandonata a sé stessa e non più aggiornata da maggio 2020.

Sembrava che il progetto fosse stato abbandonato, ma a quanto pare non è così. Poche ore fa è stata infatti rilasciata una nuova versione beta dell’applicazione, e non da poco. Il changelog è infatti abbastanza corposo, e pare ci siano diverse novità molto interessanti ed utili. Andiamo a vedere cosa è stato aggiunto su Android.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Pagamenti WhatsApp, situazione sbloccata: novità all’orizzonte?

Telegram X, i dettagli della nuova versione beta

telegram x
Ecco tutte le novità aggiunte con l’update (Adobe Stock)

Una nuova versione beta di Telegram X, aggiornata a distanza di quasi un anno. Coloro che hanno aderito al programma beta sul Play Store sono rimasti sorpresi da questa notizia, considerando che i più davano il software ormai per accantonato. All’interno del changelog si possono leggere le numerose aggiunte che sono state introdotte dagli sviluppatori. Oltre alla correzione dei bug segnalati negli ultimi mesi, è stato finalmente aggiunto il supporto a tutte le nuove emoji di Android. Inserito anche il supporto album per i file, il tema scuro di sistema e l’invio file fino a 2GB.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Xiaomi festeggia il compleanno con interessanti iniziative e offerte per i fan

Inserita anche la compressione video prima dell’invio (con possibilità di selezionare la qualità), così come la possibilità di attivare l’anonimato per gli admin e il contatore dei report dei post nel feed del canale. Si tratta di funzionalità secondarie, che però arricchiranno l’utilizzo dell’applicazione per l’uso quotidiano. Ancora non è chiaro se questa versione beta possa essere considerata un segnale da parte dell’azienda, che ha voluto lasciar intendere che il progetto è ancora in piedi e non accantonato come si pensava. Staremo a vedere cosa succederà nei prossimi mesi.