Telegram “prende spunto” da Clubhouse: arrivano le stanze vocali?

Come gran parte della concorrenza, anche Telegram sembra pronto ad emulare Clubhouse e lanciare le sue stanze vocali

telegram
Anche Telegram potrebbe presto introdurre le stanze vocali (Adobe Stock)

Dopo Xiaomi, Twitter, Facebook e TikTok, anche Telegram è pronto ad emulare Clubhouse e lanciare le sue stanze vocali. Il concept di Alpha Exploration Co. ha registrato un vero e proprio boom in queste prime settimane del 2021, con milioni di utenti che si sono riversati sul software esclusiva iOS per entrare in stanze specifiche a tema e discutere con amici e sconosciuti.

Stando a quanto riferisce MSPowerUser, ora anche Telegram sembra indirizzato verso questo mercato super fiorente. L’idea alla base di questo maxi movimento è chiara. L’esclusività di Clubhouse ha fatto nascere il desiderio di accedere alle stanze vocali a milioni di utenti Android o senza invito, che sono ancora in attesa di novità. La nascita di alternative valide potrebbe spingere milioni di utenti ad abbandonare il sogno Clubhouse e a passare a Telegram, piuttosto che Xiaomi, Twitter, Facebook o TikTok.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Usa il deepfake per molestare la squadra rivale: una madre è nei guai

Anche Telegram imita Clubhouse: tutti i dettagli

telegram
Ecco tutti i dettagli sulla nuova feature (Adobe Stock)

Al momento nulla è ancora ufficiale, ma sembra che anche Telegram abbia nei propri piani quello di introdurre le stanze vocali in stile Clubhouse. Una scelta chiara e precisa, che punta a fornire una valida alternativa in un mercato mai così fiorente prima d’ora. A riferirlo MSPowerUser e poi WABetaInfo su Twitter, secondo cui la piattaforma di messaggistica alternativa a WhatsApp sarebbe già in fasi avanzate di sviluppo della nuova feature.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Android Auto continua a migliorarsi: ecco le ultime novità

Ci sono addirittura i primi screenshot che fanno proprio riferimento a tutto questo: avviare chat vocali direttamente nei canali Telegram. Al momento non ci sono ancora troppe informazioni in merito, e si fa unicamente riferimento ai canali. Non è però da escludere che la funzionalità venga allargata anche a singoli gruppi o a utenti random. Staremo a vedere se e quando la piattaforma di messaggistica farà il suo annuncio ufficiale, così da affiancarsi a TikTok, Xiaomi, Twitter e Facebook nella lotta anti Clubhouse.